Idee, eventi, personaggi e tendenze che muovono Palermo e la Sicilia - Balarm.it


B/BALARM
B/LINK
Aumenta carattere | Diminuisci carattere | Reimposta carattere
Società e Costume
Il nuovo numero di Balarm magazine #26 - U SIGNURI N'AIUTA - è in tutte le edicole. Interviste, rubriche e personaggi, sempre in rigosorsa "chiave Balarm"

Balarm magazine #26: in edicola il nuovo numero


 

stampa Commenti stampa Stampa

 

Il nuovo numero di Balarm magazine #26 - U SIGNURI N'AIUTA - è finalmente in tutte le edicole.  "La Palermo che vorrei" dà il titolo al prezioso Focus di Balarm: una memoria storica, uno sguardo sull'attualità, uno slancio verso il futuro. Perché verso questo Palermo é finalmente proiettata. Mario D'Acquisto, per un "ritratto" della Palermo che fu; Adelfio Cardinale, per "uno specchio" della Palermo di oggi; Antonio Calabrò, per profilare la Palermo ideale di domani. Una Palermo visivamente retró dall'archivio di Pucci Scafidi, contemporanea, con i preziosi paesaggi urbani di Croce Taravella; futuribili, con un progetto appositamente realizzato da alcuni studenti della Facoltà di architettura di Palermo. E dichiarazioni flash in forma di tweet, da parte di alcuni che, la Palermo che vorremmo, parteciperanno a costruirla.

Il magazine è ricco di interviste, sebbene in rigorosa "chiave Balarm" a due candidati a sindaco di Palermo, Massimo Costa Fabrizio Ferrandelli. A tu per tu anche con Vittorio Sgarbi, eternamente sospeso tra amore e odio nei confronti della Sicilia, e con il presidente dell'Assemblea Regionale Francesco Cascio, per un'intervista "strettamente personale".  E ancora, un annuncio di primavera in musica, con le nuove uscite discografiche di Ivan Segreto e di Cordepazze; al cinema, con Luigi Lo Cascio, nell'ultimo film di Marco Tullio Giordana sulla strage di piazza Fontana; in libreria con la recente fatica di Catena Fiorello (proprio la sorella del noto show-man).

Poi ancora, Teresa Mannino e la sua filosofia "Futtitinni"; uno zoom rivolto a quattro artisti "fuori dal coro", selezionati tra foto (Valentina Glorioso), pittura (William Marc Zanghi), video (Carlo Cislaghi) e scultura (Daniele Franzella) e una particolare attenzione alle Dolci Tradizioni pasquali...

Interessanti rubriche a firme note, tra cui l’intervista impossibile di Beatrice Monroy a Franca Florio, un doveroso omage firmato da Giorgia Butera a Lucio Dalla, che tanto amava la Sicilia, B/Icon di Antonella Filippi (che stavolta come Icon sceglie lei, Claudia Cardinale e "i migliori anni del nostro cinema"), B/Charts con gli up & down di Fabio Console, B/Paper di Maurizio Carta, B/Asterix di Pasquale Hamel, B/Design di Agnese Giglia, B/Gustibus di Letizia Mirabile, Rotocalcio di William Anselmo, Gli Incricchiati di Gianpiero Caldarella e l'oroscopo di Marco Amato. Come di consueto, infine, le pagine dedicate agli appuntamenti e i collage per un’informazione sempre più capillare, che naturalmente continua su www.balarm.it.

Balarm magazine è in vendita, al costo di 2 euro, in tutte le edicole di Palermo, Mondello, Bagheria, Monreale, aereporto Falcone Borsellino e Birgi (Trapani) e nelle librerie palermitane Modusvivendi, Flaccovio, Kalhesa e Macaione (è possibile anche abbonarsi online; inoltre da questo numero è possibile scaricare la rivista in formato pdf al prezzo di 1 €).

 
2 aprile 2012