Idee, eventi, personaggi e tendenze che muovono Palermo e la Sicilia - Balarm.it


B/BALARM
B/LINK
Aumenta carattere | Diminuisci carattere | Reimposta carattere
Società e Costume
Si terrà a piazza Croci l'incontro di domenica 29 aprile con Beppe Grillo, leader del Movimento Cinque Stelle: il suo intervento è previsto intorno alle 18

Grillo a Palermo: lo "show" si sposta a piazza Croci


di LUISA CASSARÁ 

stampa Commenti stampa Stampa

Beppe Grillo
Beppe Grillo 

L'incontro con Beppe Grillo di domenica 29 aprile si sposta a piazza Croci: dopo la polemica sorta nei giorni scorsi, in seguito alla mancata concessione degli spazi di piazza Castelnuovo per la manifestazione del Movimento Cinque Stelle, la Soprintendenza ha dato l'ok per la nuova location e adesso si attende soltanto l'ufficializzazione da parte del Comune.

La mancata autorizzazione per piazza Castelnuovo sarebbe derivata, stando alle spiegazioni fornite dalla Soprintendenza, perché erano state consegnate due richieste di autorizzazione e quella del Movimento era stata la seconda ad arrivare. La motivazione non ha però convinto Riccardo Nuti, candidato sindaco di Palermo per il popolo Cinque Stelle, che ha affermato che nessuno aveva mai menzionato la sovrapposizione delle due richieste.

Il comizio di Grillo avrà inizio intorno alle 18: prima e dopo ci sarà spazio per numerosi artisti, tra cui Claudio Gioè, attore palermitano, che ha dichiarato: «Devo dire grazie a questi ragazzi. É grazie a loro che posso andare a votare per un candidato sindaco che mi piace e non per il meno peggio». E ha aggiunto: «Da palermitano non potevo stare ancora ad osservare lo sfascio della mia città senza fare nulla. E così ho deciso di dare una mano, quello che chiedo anche ai miei concittadini». Nel corso dell'appuntamento, condotto dalla "iena" Cristiano Pasca de "Le Malerbe", interverranno anche Francesco Baccini, Ivan Segreto e numerosi gruppi locali. «Speriamo - ha commentato Riccardo Nuti - che ci staremo tutti. A giudicare dalla richiesta di informazioni che abbiamo avuto finora si prevede la folla delle grandi occasioni».

 
26 aprile 2012