Sicilia Outlet Village
 
Idee, eventi, persone che muovono la Sicilia - Balarm.it



INFOTOURIST
Aumenta carattere | Diminuisci carattere | Reimposta carattere
Eventi
Le processioni religiose, gli appuntamenti laici e le tradizioni della Settimana Santa: una piccola guida per farsi strada tra gli eventi della Pasqua 2016 a Palermo e dintorni

Pasqua a Palermo: tradizioni e festeggiamenti in città


di CLAUDIA D'ALESSANDRO 

letture 2787 Letture
commenta Commenta | stampa

 

Torna puntuale l'appuntamento con la tradizione: Palermo si accende con i festeggiamenti dedicati alla Pasqua. Sono tanti gli appuntamenti che animeranno la città nei giorni che precedono la festività pasquale, che quest'anno cade la domenica del 27 marzo.

IL GIOVEDÌ SANTO. I festeggiamenti cominciano giovedì 24 marzo con la tradizionale visita dei "Sepolcri": fino a tarda notte le chiese rimarranno aperte per permettere ai fedeli di ammirare i caratteristici altari addobbati da ciotole in cui le sementi sono state fatte germogliare al buio per quaranta giorni, ornate da nastri e fiocchi.

Particolarmente interessanti le decorazioni della Chiesa di San Domenico, della Cappella Palatina e di Casa Professa, e della Chiesa dell’Immacolata Concezione al Capo ma anche delle Chiese San Giovanni alla Guilla, San Giuseppe dei Teatini, San Matteo, San Francesco d’Assisi, San Giuseppe dei Falegnami e San Francesco di Paola. La Chiesa della Martorana adiacente allo splendido Sepolcro di San Cataldo ospita una cerimonia sulla lavanda dei piedi degli Apostoli.

Per i più piccoli al centro commerciale Forum Palermo è in programma un laboratorio dal titolo "Choco Forum" a partire dalle 10.00.

VENERDÌ E SABATO. Oltre alle celebrazioni religiose dell'Arcidiocesi di Palermo e le processioni in giro per la città, sono tanti gli appuntamenti previsti nei giorni che precedono la Pasqua: nella chiesa San Mattia ai Crociferi in scena lo spettacolo "Martorio, parti di la Simana Santa", per ricordare la morte e la passione e poi la resurrezione di Gesù; nella Chiesa dei Fornai all'Albergheria, la Confraternita del Venerdì Santo ai Fornai rappresenta le ultime ora di vita di Gesù; senza dimenticare la Parrocchia Madonna della Provvidenza di Palermo che ha organizzato una "Via Crucis" aperta a testimonianze profondamente significative sul tema della speranza e del riscatto possibile per la nostra città.

PASQUA. Per chi volesse rimanere in città senza rinunciare alla cultura, a Pasqua e Pasquetta i musei comunali rimarranno aperti (qui l'elenco completo). Sarà possibile visitare la Galleria d’Arte Moderna, l’Ecomuseo del Mare e lo Spazio ZAC ai Cantieri Culturali della Zisa, il 27 e 28 marzo dalle ore 9.30 alle ore 18.30. Il Complesso di Santa Maria dello Spasimo, sarà visitabile il 27 marzo dalle ore 9.30 alle ore 17.30 e a pasquetta dalle ore 10.00 alle ore 17.30. Anche l'Oratorio di Santa Caterina d'Alessandria rimarrà aperto nel week end di Pasqua e straordinariamente aperto lunedì 28 marzo dalle ore 15.00 alle 18.00. Il Teatro Massimo sarà aperto alle visite guidate sabato, domenica e lunedì porte aperte a visitatori e turisti per conoscere tutti i tesori e i segreti dello straordinario edificio costruito alla fine dell’Ottocento, dalle 9.30 alle 18.

In occasione del lungo weekend pasquale, da venerdì 25 a lunedì 28 marzo, il Parco Tematico Dinosauri di Palermo, ospitato nel parco di Villa Lampedusa rimane aperto chiamando a raccolta grandi e piccini per passare delle giornate alla scoperta dei grandi animali del passato.

Durante le festività pasquali potrete visitare la mostra "#1 Dolore" di Giuseppe Vassallo nella Sacrestia della chiesa di San Domenico a Palermo; nella Chiesa di Santa Maria del Piliere l’esposizione sull’altare maggiore del magnifico "Ecce Homo" ligneo in stile barocco custodito all’interno di una delle cappelle laterali; e a Belmonte Mezzagno l'esposizione dal titolo "Pietas", che mette insieme tutte le suggestioni legate al rito della Pasqua.

Infine all'Oratorio dell'Istituto Boccone del Povero, la campagna di raccolta dal titolo "Dona un uovo per un sorriso", alla quale si può partecipare acquistando e donando un uovo di Pasqua a un bimbo del quartiere Capo.

GLI EVENTI FUORI PORTA. Per chi decidesse di lasciare la città e godersi le celebrazioni dei paesi c'è solo l'imbarazzo della scelta: a Terrasini vi aspetta "La festa degli schietti", una delle tradizioni più particolari di questa provincia di Palermo; a Piana degli Albanesi la "Pashkët Arbëreshe" con i suoi riti, usi e costumi tradizionali ad Alimena le confraternite rappresentano la Passione di Cristo corroborate dalla forza evocativa delle "Lamentanze" che narrano lo strazio della perdita; infine Gratteri festeggia la "Settimana Santa" con una tradizionale processione che si svolge il Venerdì Santo: la sulità. Infine il Giardino della Kolymbethra resta aperto anche quest'anno per Pasquetta, con una grande festa all'insegna dell'ecologia, del contatto con la natura e delle tradizioni dei contadini.

 
25 marzo 2016