Idee, eventi, personaggi e tendenze che muovono Palermo e la Sicilia | Balarm.it


B/BALARM
Società e Costume
Dopo l'occupazione partono le attività con interventi artistici e dibattiti nel segno della riqualifica di realtà produttive e culturali della nostra città

Teatro Garibaldi occupato: partono le iniziative


 
di ELISA CHILLURA
ph ROSELLINA GARBO 


stampa 1 Commenti  stampa Stampa

"Il Teatro Garibaldi è aperto" dice lo striscione sbandierato la mattina dell'occupazione. Come al teatro Valle di Roma, si è deciso per l'occupazione, così un centinaio tra attori e studenti hanno occupato il teatro Garibaldi a Palermo, luogo mai restituito alla città dopo la chiusura per interventi di restauro avvenuta ben cinque anni fa. L'ingresso è avvenuto da una uscita di emergenza laterale: negli spazi si trovano  attori di alcune compagnie cittadine e gli esponenti del centro sociale Anomalia.

Gli occupanti, attraverso la diffusione del Manifesto per la cultura, hanno dichiarato di voler inaugurare oggi "un progetto nuovo, che, partendo dall'affidamento e dalla gestione degli spazi, e dall'elaborazione di un modello, rimetta in circolo le realtà produttive e culturali della nostra città, prescindendo dall'ingerenza dei partiti, dai ricatti delle clientele, dall'aridità dei finanziamenti a pioggia".

Il comitato promotore ha programmato una tre giorni di iniziative: venerdì 13 aprile alle 21 spazio ad interventi artistici del violoncellista Giovanni Ricciardi, Claudio Gioè, Cesare Basile, Riccardo Serradifalco, cui si aggiungono giovani musicisti di Palermo e altri ospiti. Sabato 14 aprile si inizia alle 10 con il laboratorio permanente, per continuare alle 17 con un incontro pubblico con il teatro Valle occupato e il teatro Coppola occupato, per concludere la giornata con interventi di alcuni artisti, tra cui i rappresentanti di Officina Creativa Circo Teatro, Giacco&Nino e Orchestra Instabile Dis/Accordo. Domenica 15 aprile alle 10 prosegue il laboratorio permanente; alle 17 spazio per un'assemblea cittadina e alle 21 interventi artistici di Mor Karbasi, Domenica Sciajno, Performance Teatro Garibaldi Aperto e altri.

Molti i nomi della cultura nazionale che hanno mandato il loro sostegno, tra i quali: Wim Wenders, Dario Fo, Franca Rame, Marco Baliani, Mario Venuti, Daniele Silvestri, Claudio Gioè, Alessandro Haber, Paolo Rossi, Ugo Mattei, Gabriele Vacis, Giovanni Sollima, Fausto Paravidino, Roberto Castello e molti altri.

 
13 aprile 2012