Motor Village Palermo
 
Balarm.it - Idee, eventi, persone che muovono la Sicilia



INFOTOURIST
Aumenta carattere | Diminuisci carattere | Reimposta carattere
Società e Costume
Fa parte del circuito Arci ed è uno spazio comune, aperto e polivalente, che offre alla città di Palermo servizi e opportunità di crescita sociale e culturale

Un bene confiscato diventa la Casa della Cooperazione


di EUGENIA NICOLOSI 

letture 595 Letture
commenta Commenta | stampa

La Casa della Cooperazione
La Casa della Cooperazione 
Era il 2011 quando il Ciss Cooperazione Internazionale Sud Sud ha presentato al Comune di Palermo il progetto per la realizzazione di una “casa della cooperazione e della solidarietà internazionale”. Oggi questo luogo di crescita sociale, culturale e territoriale è realtà. 

La Casa della Cooperazione ha infatti aperto i battenti restituendo un luogo confiscato alla mafia alla città sotto forma di spazio polifunzionale. Si trova in via Porta di Mare, a pochi metri da villa Giulia e rientra nel circuito Arci. 

Dopo l'inaugurazione istituzionale, avvenuta lo scorso venerdì 17 marzo, a cui hanno partecipato anche Sergio Cipolla, Presidente del CIss e il sindaco Leoluca Orlando, si è svolta una la festa di tesseramento con musica dal vivo, ma è possibile anche aderire e tesserarsi online.

Intesa come libera, soprattutto dalle dinamiche malavitose, la Casa è uno spazio confiscato alla mafia che ospiterà attività di operatori culturali alle start up, da momenti di incontro per la cittadinanza attiva a iniziative di carattere sociale, la rientra nel circuito Arci.

Il progetto parte dalle necessità dei cittadini della II Circoscrizione di Palermo di riqualificare un bene confiscato e tra le iniziative interne c'è anche quella di dare vita a un Cafè Solidale che vende prodotti a filiera corta e equosolidali e uno sportello informativo per le donne e per i giovani.
La Casa della Cooperazione è un progetto attivo anche grazie al sostegno di alcuni partner: l’Apa, Accademia di Psicologia Applicata, Al Janub, YAM SRL, l’associazione Casa dei Bimbi l’istituto ’Alessandro Volta” e l’istituto “Gioeni Trabia”. 

 
20 marzo 2017
 
Commenti

La redazione invita a visionare preventivamente il Regolamento dei commenti