Teatro

HomeMagazineInformagiovani

Scenografi, organizzatori e comunicatori per il progetto Amunì: le selezioni

Il progetto Amunì dà il via ai laboratori per un “Teatro dei Migranti”: nuove selezioni per scenografi, organizzatori e comunicatori entro il 25 giugno

Mariantonia Ciprì
Responsabile Informagiovani, Formazione e Mostre di Balarm
  • 9 giugno 2017

Nell'ambito del progetto "Amunì", ideato da Giuseppe Provinzano e curato dalla compagnia Babel Crew, per la realizzazione della messa in scena a fine luglio dello spettacolo "La putain respecteuse" (La puttana rispettosa) di Jean-Paul Sartre, si selezionano 20 allievi di diverse nazionalità, scelti in base alle loro esperienze e tenendo conto soprattutto delle motivazioni rispetto al concept del progetto.

Incentrato sul tema della migrazione, inteso in tutte le sue declinazioni pratiche e teoriche, il progetto "Amunì" prevede tre laboratori incentrati sulla scenografia, sull’organizzazione e sulla comunicazione. I partecipanti lavoreranno al fianco dello staff di Babel Crew, contribuendo alla realizzazione e alla promozione dello spettacolo, che debutterà a fine luglio.

Le candidature vanno inviate all'indirizzo amuni.babelcrew@gmail.com entro domenica 25 giugno. I candidati devono allegare alla domanda un curriculum e una lettera di motivazione, all'interno della quale dovranno declinare a proprio modo il concept del progetto.

Realizzato nell’ambito del progetto nazionale "MigrArti 2017", promosso dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, il progetto "Amunì" è sostenuto da: Teatro Biondo di Palermo, PerEsempio, MoltiVolti, Centro Astalli - Palermo, PYC_Palermo Youth Center, The Factory e CSF_ Cooperazione Senza Frontiere, da sempre in prima linea sui temi legati all’accoglienza e alle politiche per i cittadini stranieri.

articoli recenti