LA MANIFESTAZIONE

HomeMagazineCultura

"Ballarò d'autunno": il quartiere tra eventi, voci e volti

Al via dal 25 settembre al 13 dicembre, nel cuore dell’Albergheria di Palermo, alla manifestazione “Ballarò d’autunno”: l'iniziativa per recuperare l’identità della città

di Marta Occhipinti
  • 16 settembre 2015

L’identità cittadina tra tradizione e nuovi ruoli sociali: Palermo, "museo urbano", riscopre le sue origini e si rinnova dialogando con il territorio e la sua anima con la quinta edizione di "Ballarò d'autunno. Narrazioni verso il museo della città", in scena da venerdì 25 settembre a domenica 13 dicembre in diversi luoghi del quartiere.

La manifestazione, promossa da "Ballarò significa Palermo", porterà nel quartiere una serie di appuntamenti (visualizza il programma completo) collegati a ricorrenze emblematiche della tradizione palermitana e al calendario delle giornate internazionali.

Incontri, perfomance, danze, convegni e concerti, esposizioni di prodotti artigianali, percorsi in bicicletta e passeggiate sono le attività inserite all’interno del palinsesto di “Ballarò d'autunno”, volte a promuovere i beni e le attività esistenti nel territorio, la conoscenza del patrimonio artistico e culturale, le realtà produttive e di impegno sociale della città.

«Ballarò è Palermo e Palermo è Ballarò. È questo il messaggio che arriva da questa iniziativa – afferma il sindaco, Leoluca Orlando nel corso della conferenza di presentazione dell’iniziativa -, che cerca di coniugare radici e ali, la storia di questo quartiere con il futuro».

Ampio il coinvolgimento di cittadini e operatori dell’Albergheria, del Capo, del centro storico, dei quattro mandamenti e di Palermo in generale, proponendo, tramite lo slogan “Ballarò significa Palermo”, un’idea di cittadinanza condivisa ed un’azione di sistema che valorizzi le energie e le risorse positive presenti.

Si parte con un'iniziativa di tre giorni, da venerdì 25 a domenica 27 settembre che prende il nome di "Palermo in Tutte Le Lingue", dedicata al’internazionalità e l'interculturalità: letture e narrazioni tematiche nella varie lingue sono affidate a persone madrelingua e a studenti con itinerari tra i monumenti e conversazioni a più voci sul tema.

Seguirà, da sabato 10 a venerdì 16 ottobre, "amoBallarò", kermesse di concerti e mostre, organizzate dall'associazione musicale Albert Schweitzer, con la collaborazione di Edizioni momenti.

Da 16 al 18 ottobre 2015 a piazza Casa Professa è la volta di “Dimmi come mangi e come ti muovi” sull'alimentazione a chilometro zero, energie rinnovabili e mobilità sostenibile, mentre il 26 ottobre a San Giovanni Decollato, in occasione dell’anniversario dalla fondazione dell’Association Francophone de Palerme, è previsto l'incontro con Jean-Marc Moura in Migrances et traversées en Méditerranée.

Dal 30 ottobre al 2 novembre 2015 all’Oratorio di Santa Chiarasi si celebra la "Festa dei Racconti e dei Doni" con un villaggio di doni, narrazioni e passeggiate. Infine, dall'11 al 13 dicembre è il momento di "Lumi della città", una manifestazione tutta da scoprire creata da Elementi ed Ars Nova con performance ed incontri.

La manifestazione ha uno scopo benefico: raccogliere fondi per le attività svolte dai vari organismi che parteciperanno. A questo scopo, per l’ingresso ai singoli eventi è previsto un contributo sociale.

articoli recenti