MUSICA

HomeMagazineCultura

Celebrazioni, eventi e ospiti: la Stagione 2018 degli Amici della Musica a Palermo

La più antica istituzione concertistica siciliana ha presentato la Stagione 2018: tra musica da camera, solisti, ensemble e orchestre figurano grandi nomi e appuntamenti

Balarm
La redazione
  • 17 ottobre 2017

La pianista Gloria Campaner

Un anno giovane e innovativo per quella che è la più antica istituzione concertistica siciliana: l'associazione Amici della Musica dà il via alla sua Stagione 2018, che si impegna - come affermato dal direttore artistico Donatella Sollima - a dare spazio ai nuovi e promettenti volti del panorama musicale.

La stagione fa parte del cartellone istituzionale del Comune di Palermo per Capitale della Cultura 2018 e si apre con un concerto-spettacolo : il misterioso "Le violon noir" (lunedì 22 e martedì 23 gennaio) un progetto ispirato al violino Stradivari 1721 appartenuto al violinista J.M. Leclair e suonato per l’occasione da Guido Rimonda, direttore e solista della "Camerata Ducale".

Ma nel cartellone troviamo anche i nomi dei pianisti Andaloro, Egorova, Restani, Prosseda, Bacchetti, dei celebri violinisti Shlomo Mintz, Dmitri Sinkovsky e del giovane ma già affermato talento Stefan Tarara (lunedì 19 marzo) nominato Musicista dell'anno 2010 dalla rivista di musica tedesca "Neue Musikzeitung".

A febbraio Uto Ughi e Bruno Canino sono i protagonisti di un concerto fuori abbonamento (domenica 25) e tra gli altri artisti ospiti anche François-Joël Thiollier con un recital su Claude Debussy, (lunedì 26 novembre) progetto ispirato al violino Stradivari 1721 appartenuto al violinista J.M. Leclair e suonato per l’occasione da Guido Rimonda, direttore e solista della “Camerata Ducale“.)pianista e compositore francese di cui ricorre il centenario della morte celebrato con l'esibizione di solisti e ensamle nel corso della Stagione.

Le celebrazioni di tale centenario si intrecciano con il 150° della morte di Gioacchino Rossini: un'occasione, anche questa, per presentare al pubblico repertori diversi eseguiti sia da solisti che e complessi da camera (lunedì 26 marzo, per esempio, il Quintetto Ballarò).

Tra solisti, musica da camera, ensemble e orchestre nella programmazione infatti figurano grandi nomi di fama internazionale: dai Solisti Aquilani che festeggiano i Cinquanta anni dalla loro fondazione al Quartetto di Cremona con Gloria Campaner in un programma tutto Schubertiano.

L'Hulencourt Simphony Orchestra and Choir, per la prima volta in Sicilia, offre un concerto al pubblico degli Amici della Musica presentando "Le Chemin des Dames" (lunedì 26 marzo) composizione del belga J.A.De Zegaant su un poema della scrittrice Marguerite de Werszowec Rey, opera che omaggia i caduti italiani della Grande Guerra.

La novità della stagione 2018 è però rappresentata dai giovani artisti: il violoncellista sudafricano Abel Salaocoe, musicista versatile interessato a esplorare le possibilità del violoncello attraverso altri generi, il giovane fagottista siciliano Giuseppe Davì e le gemelle Ania e Nia Sulkhanishvili in un duo pianistico a quattro mani.

Anche la stagione pomeridiana presenta alcune novità: lo spettacolo-concerto "A singolar Tenzone" di Mimmo Cuticchio con il figlio pianista e compositore Giacomo (lunedì 9 aprile) e la presenza del Quintetto Anedda con il soprano Maria Tomassi in un programma che spazierà da brani di Rossini e Vincenzo Bellini fino alla canzone napoletana di tradizione (lunedì 6 dicembre).

Non mancherà una prima assoluta per gli Amici della Musica: per la prima volta insieme Giovanni Sollima con i Fratelli Mancuso. Questi ultimi, eredi di una tradizione antichissima in cui si intrecciano gli influssi delle civiltà che hanno attraversato la Sicilia, in un concerto dal titolo "Un canto essenziale" (martedì 24 aprile).

L’associazione ha attivato alcune interessanti collaborazioni oltre alla già attiva con il Comune di Palermo, con il Teatro Massimo, con il Cidim di Roma, il Goethe-Institut di Palermo, l’Istituto Cervantes, l’Institut Français di Palermo e il Conservatorio Vincenzo Bellini.

Per tutte le informazioni sulla Stagione, sui biglietti, sugli abbonamenti e sull'offerta "Largo ai Giovani" che consiste in un abbonamento per dodici concerti al costo di 30 euro, è possibile visitare il sito web dell'associazione, che è anche contattabile al numero di telefono 091. 6373743 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13.) o via mail: info@amicidellamusicapalermo.it

articoli recenti