SOCIETÀ

HomeMagazineLifestyle

#Giococonilbullo: il progetto di Fondazione con il Sud contro il cyberbullismo

Prende il via il progetto finanziato da Fondazione con il Sud, si propone di sensibilizzare e promuovere la lotta contro il cyberbullismo dando un aiuto ai giovani in difficoltà

Balarm
La redazione
  • 2 gennaio 2018

Di solito accade a quelli che appaiono sempre i più ingenui e indifesi, proprio perché in questo modo diventa più facile affermare il proprio ego, la propria prepotenza, agli occhi degli altri: si tratta del bullismo, un fenomeno che nel corso del tempo ha sempre più preso piede e che adesso, con lo sviluppo incontrollato della tecnologia digitale, è degenerato nel cyberbullismo.

Utilizzare i social, le chat e i mezzi i comunicazione contemporanei per ridicolizzare la propria vittima, ricattarla facendo circolare delle foto compromettenti o inviarle delle mail offensive sono solo una parte di quella che è una vera tortura e proprio per questo Fondazione con il Sud, dato il via al progetto "Gioco con il bullo".

Realizzata in occasione del bando Con il sud che partecipa, l'iniziativa ha coinvolto in primo luogo l’associazione La linea della Palma, insieme ad Arci Sicilia, Cirpe, Aeffe, Assoprivider, Factory e tre scuole: la media Alberico Gentili, l’ITI Vittorio Emanuele III e l’IISS Alessandro Volta.

"Gioco con il bullo" e il suo relativo hashtag [#gioconilbullo, n.d.r.] riguarda non solo i ragazzi delle scuole superiori ma anche quelli più piccoli, già a partire dalla quinta elementare, proprio per venire incontro alle esigenze di quella che è la fascia d’età più a rischio.

Il progetto si muove su due livelli: una sul campo, che vede la messa in partica di incontri informativi, l’elaborazione di soluzioni concrete per aiutare chi è in difficoltà e il coinvolgimento dei genitori e dei docenti che hanno un ruolo fondamentale nell’educazione di bambini e ragazzi, e una sensibilizzazione di tipo digitale con un forum realizzato sul sito web.

L’obiettivo del progetto è combattere e ridurre il fenomeno del cyberbullismo spiegando ai giovani che un uso incontrollato del web può portare a delle conseguenze molto serie. Così questa iniziativa si propone di reclutare 100 volontari fra genitori, nonni, docenti, e altre figure professionali che verranno appositamente formati per costituire una vera e propria squadra.

Sono inoltre previsti dei laboratori creativi con due videogiochi, percorsi formativi e seminari contro il cyberbullismo. Per tutte le informazioni è possibile consultare il portale di "Gioco con il bullo".

articoli recenti