HomeMagazineCultura

Torna "Una Marina di libri", il festival tutto da leggere

Si rinnova l'appuntamento con il festival "Una Marina di libri", in programma all'Istituto di Storia Patria di Palermo: dal 7 al 9 giugno letture, incontri e divertirtimento

di C. Damiano E L. Cassará
  • 7 giugno 2013

«Celebriamo l'avvio della quarta edizione di “Una Marina di Libri”, con tante novità rispetto allo scorso anno. Novità rispetto ai luoghi, novità rispetto ai promoter, agli organizzatori»: questa frase di Maria Gianbruno, presidente del Centro commerciale naturale Piazza Marina e Dintorni, ha presentato la quarta edizione di "Una Marina di libri", fiera dell'editoria indipendente e festival letterario, che da venerdì 7 a domenica 9 giugno propone presentazioni esclusive, reading, spettacoli e dibattiti, tutti con ingresso gratuito, in piazza San Domenico, alla Società Siciliana per la Storia Patria e negli attigui locali del Complesso dei Domenicani.

Prodotto in collaborazione con Navarra Editore e nato dall'intuizione di "Piazza Marina e dintorni", "Una Marina di libri" ha saputo affermarsi nel corso degli anni, registrando un aumento esponenziale di partecipanti.

Tanti gli eventi di questa edizione (CLICCA QUI PER IL PROGRAMMA COMPLETO), che si sviluppano in tre momenti della giornata: la mattina - dalle ore 10 alle 13.0 - è dedicata alle attività con i bambini e agli incontri professionali sullo stato dell'editoria; il pomeriggio, dalle ore 17 alle 21, spazio ad incontri, presentazioni ed anteprime nazionali; la sera - dalle ore 21 alle 24 - è il momento per l'intrattenimento, con reading, recital, dibattiti, proiezioni e spettacoli musicali.

I protagonisti sono quarantacinque nomi di spicco della piccola e media editoria italiana, che si incontrano, coinvolgendo il pubblico in workshop e dibattiti ispirati alla visualità, alla scrittura collettiva, al giornalismo culturale, all'adattamento cinematografico, allo scrivere "di gusto" e alla satira e all'impegno civile, fino al magico mondo della lettura e della scrittura.

Grande attenzione è dedicata ai tre workshop mattutini, ogni giorno dalle ore 10 alle 13.30: "Immagini, parole, fotografie: tra letteratura e visualità", "Scritture collettive: la narrativa si fa in quattro, otto… duecentotrenta mani" e un ultimo, dedicato al giornalismo culturale, con la presenza di grandi firme, come Luca Mastrantonio del "Corriere della Sera", Piero Melati de "Il Venerdì di Repubblica", Daniele Balicco di "Alias – Il Manifesto", e gli interventi di Clotilde Bertoni e Chiara Di Domenico.

I dibattiti serali hanno sempre inizio alle 21: da segnalare l'appuntamento di venerdì 7 giugno con "Dalla carta alla celluloide: il cinema ha un libro sottobraccio", cui partecipano gli scrittori Roberto Alajmo e Giacomo Pilati e la regista Costanza Quatriglio.

L'intrattenimento serale è realizzato in collaborazione con la Fondazione Brass Group, il Teatro Ditirammu e il Conservatorio Bellini; in programma, sabato 8 giugno alle ore 22, anche uno speciale spettacolo che unisce musica e poesia, dedicato ad Alda Merini, dal titolo "Il segno clinico di Alda". Da segnalare, inoltre, l'anteprima del Palermo Pride 2013, con letture a tema e un incontro cui partecipano Titti De Simone e Massimo Milani, venerdì 7 giugno alle ore 21.

Anche il Comune di Palermo partecipa all'iniziativa; inoltre l'assessore Agata Bazzi ha confermato la pedonalizzazione di piazza San Domenico per le tre giornate della manifestazione e l'interessamento per creare una rete wi-fi libera. Per tutte le informazioni su "Una Marina di libri", potete consultare la pagina internet del festival. Balarm è media partner dell'evento.

articoli recenti