Chiese in Sicilia

Home > LuoghiChiese

La Cattedrale di Palermo

La Cattedrale di Palermo

Indirizzo
Corso Vittorio Emanuele - 90040 Palermo - Vedi mappa
Apertura
Dal lunedì alla domenica
Visite
Da lunedì a venerdì, ore 7-19, sabato e domenica, ore 8-13 e 16-19
Ingresso
Ingresso gratuito (solo tempio); 7 euro (intero area monumentale), 5 euro (ridotto area monumentale per ragazzi tra 11 e 17 anni)
Telefono
091.334373
Sito web
http://www.cattedrale.palermo.it
E-mail
segreteriacattedrale@diocesipa.it
Altri link
Servizi
Accesso per disabili
Prezzo
Gratis

Simbolo di multiculturalità, la Cattedrale è forse il monumento che più di ogni altro ha stimolato l'immaginazione, l'appartenenza, il ricordo e le speranze del popolo di Palermo. La memoria storica e collettiva della città ha in essa la sua sede privilegiata e la sua configurazione artistica e stilistica è capace di raccontare, da sola, passaggi di epoche e di influenze culturali.

L'origine del tempio risale al 1170, per la decisione dell'Arcivescovo di Palermo Gualtiero Offamilio di competere con la contemporanea costruzione del Duomo di Monreale. È al vescovo che si deve la decisione di abbattere l'edificio precedente dell'antica cattedrale costruita nel 590 dal Vescovo Vittorio.

L'edificazione della nuova e attuale Cattedrale si protrasse per oltre due secoli dando origine ad una commistione e mescolanza di stili architettonici. Architettonicamente, l'edificio è un impasto di stili originari, aggiunte successive e armoniose o dissonanti manomissioni postume, che, pur minando l'organicità originaria dell'edificio, ne hanno fatto un ibrido di sicuro ed imponente fascino.

Nel luogo dove sorge la mastodontica chiesa, esisteva in epoca premusulmana una basilica cristiana che, convertita in moschea dai musulmani, venne restituita al culto cristiano nel 1072 dai Normanni. Nel XIV fu riconfigurato il prospetto principale dell'edificio e le quattro torri scalarie furono elevate e nel XV secolo furono aggiunti la sacrestia, il portale principale e quello sotto il portico.

Famosa per il suo ricco percorso monumentale, la Cattedrale di Palermo è sede delle tombe reali della dinastia Sveva, con i sarcofagi di Ruggero II, Costanda d’Aragona e Federicco II di Svevia, meglio conosciuto come Stupor Mundi.

Oltre alle tombe reali e la visita alla cripta sotterranea, il sito offre la possibilità di tour, organizzati anche in speciali occasioni dell’anno in notturna, che permette di scoprire gli elementi artistici ed architettonici delle pareti esterne della cattedrale e di ammirare anche la Città dall'alto con le sue ricchezze paesaggistiche e monumentali.