Spazi culturali in Sicilia

Home > LuoghiSpazi Culturali

Real Albergo dei Poveri

Il Real Albergo dei Poveri a Palermo

Indirizzo
Corso Calatafimi 217 - 90129 Palermo
Apertura
Aperto in occasione di mostre, eventi o convegni
Telefono
091.422314
Altri link

Il Real Albergo dei Poveri fu edificato sotto il regno di Carlo III di Borbone con il nome di Reale Albergo dei Poveri, con lo scopo di accogliere orfani, giovani vagabondi, poveri e disabili, storpi o decrepiti, e tutti gli "invisibili" che la società aveva abbandonato nella solitudine, per dar loro assistenza medica, vitto e alloggio.

Al pian terreno si trovavano i refettori, i bagni con servizi, le dispense e le spezierie, un pastificio e un setificio; al piano nobile c'erano i dormitori, inclusi dentro camere di grande dimensione; al terzo piano, infine, vi abitavano le persone che facevano servizio nell'albergo.

La costruzione dell'edificio ebbe inizio nel 1746 su progetto dell'architetto palermitano Orazio Furetto, ma fu completata soltanto molto tempo dopo, nel 1772, sotto il regno di Ferdinando I delle Due Sicilie, e con la supervisione degli architetti Giuseppe Venanzio Marvuglia e Nicolò di Puglia. Nel corso degli scavi per le fondamenta vi fu scoperta una Necropoli Punica.

L'esterno dell'edificio è costituito da una grandiosa, lunga e severa facciata di tufo, con un imponente portale; la chiesa, a pianta rettangolare e dedicata a Santa Maria della Purificazione, è al centro, le due ali sono raccolte attorno ad un cortile porticato, e questa sobria e rigorosa distribuzione degli spazi e dei corpi del complesso testimoniano l'affacciarsi dell'arte neoclassica a Palermo.

Nel 1898 l'edificio divenne dimora esclusiva per sole donne, e il suo nome fu cambiato in Albergo delle Povere. Oggi è sovente sede di mostre temporanee e convegni.