Zone archeologiche in Sicilia

Home > LuoghiZone Archeologiche

Castello A Mare

Indirizzo
Via Filippo Patti - 90133 Palermo - Vedi mappa
Apertura
Da lunedì a domenica
Visite
Lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì, ore 9-13.30, martedì e sabato, ore 9-17, ogni prima domenica del mese ingresso gratuito, ore 9-13.30. Ultimo ingresso mezz'ora prima della chiusura
Ingresso
2 euro (intero), 1 euro (ridotto)
Telefono
091.7071411
Altri link

Il Castello a Mare è situato nel Parco archeologico del Castellammare, vicino alla Cala, nel quartiere la Loggia, a nord del porto di Palermo.

Fino al XX secolo è stato il fondamentale baluardo di difesa del porto di Palermo. Costruito nel IX secolo, in età arabo-normanna, venne restaurato e ingrandito progressivamente nel corso dei secoli, a seconda delle esigenze espresse dai vari governi e dalle diverse dominazioni.

Nel XVI secolo diventa la residenza dei viceré di Sicilia, poi sede siciliana del Tribunale dell'Inquisizione, trasferito successivamente a Palazzo Steri. Il suo abbandono e declino iniziano in età borbonica, perché non sussisteva più la necessità di un polo difensivo di quella modalità, anche se durante l'insurrezione di Palermo fu uno dei punti da cui partivano i bombardamenti alla città e le truppe regie lo smantellarono in parte.

Tra gli anni Venti e la Seconda Guerra Mondiale venne demolito e ciò che ne rimase venne danneggiato dai bombardamenti.

Nel 2009, in occasione di scavi iniziati nel 2006 per restituire alla città i resti di un insediamento arabo in piazza XIII Vittime, è stato rivalutato, riportato parzialmente alla luce per diventare il nucleo del Parco archeologico del Castellammare. Il sito è oggi sede di concerti e grandi eventi legati al territorio di Palermo, adiacente al ristorante del noto chef televisivo Natale Giunta.