VISITE ED ESCURSIONI
HomeEventiVisite ed escursioni

Alla scoperta dei piccoli gioielli sui Nebrodi: le visite con i "Borghi dei Tesori Roots Fest"

  • Pettineo - Messina
  • Mirto - Messina
  • Frazzanò - Messina
  • Alcara Li Fusi - Messina
  • San Piero Patti - Messina
  • Dal 10 al 26 maggio (solo venerdì, sabato e domenica)
  • Consulta gli orari nel sito
  • 3 euro (visita singola), 10 euro (4 visite), 18 euro (10 visite), 6 euro (passeggiate)
  • Coupon acquistabili online sul sito de Le Vie dei Tesori o negli infopoint allestiti in ciascun borgo oppure scaricando gratuitamente la APP "Le Vie dei Tesori" (versione Android e versione iOS). Per maggiori informazioni chiamare il numero  091 8421309 (tutti i giorni dalle ore 10.00 alle 18.00). È fortemente consigliata la prenotazione
Balarm
La redazione

Monastero di San Filippo di Fragalà (Frazzanò - Messina)

Sono in tutto 5 i borghi del Messinese che si possono visitare grazie alla nuova edizione dei Borghi dei Tesori Roots Festpromosso dalla Fondazione Le Vie dei Tesori in collaborazione con tutti i Comuni e con l’Ufficio Scolastico Regionale, ed è sostenuto da IGT e dalla Fondazione Sicilia.

Tre week end - dal 10 al 26 maggio - secondo la formula rodata delle Vie dei Tesori: i borghi aprono i "tesori di famiglia" e sono quasi tutti arrampicati sui Nebrodi.

Come Frazzanò dove c’è l’unico monastero basiliano di Sicilia con la Kîmesis, raro affresco che riprende lo stile dell’arte bizantina; ma si va anche per fragole d’alta quota.

Ad Alcara Li Fusi c’è San Pantaleone con l’organo seicentesco, tra i più antichi della Sicilia; e il museo di arte sacra, con un Cristo in cera col costato aperto e gli organi interni visibili. E non dimenticate i grifoni (che si vedranno da vicino).
Adv
Nelle botteghe e nelle case di San Piero Patti si parla ancora un particolarissimo dialetto gallo-italico, ma una visita la meritano i laboratori del convento dei Carmelitani dove si tramanda l’arte antica della tessitura.

Infine Mirto, altro borgo dove degustazioni e visite gastronomiche inedite la faranno da padrone, riscoprendo una start up innovativa che porta il cibo siciliano nel mondo o guardando i maialini che corrono nei noccioleti.

La new entry, Pettineo festeggia ‘a vutata de l’altari di Sant’Oliva che compie 400 anni esattamente come il Festino palermitano, e espone i brandelli del “Chilometro di tela” degli artisti che il mecenate Antonio Presti donò ai cittadini.
 
COME PARTECIPARE
Le Vie dei Tesori ha messo a disposizione dei festival dei Borghi l’efficienza di una rete già consolidata e l’esperienza organizzativa.

Anche Borghi dei Tesori Roots Fest è una rassegna smart e digitale, con un unico coupon valido per le visite in tutti i luoghi – una media di cinque siti per ciascun borgo, senza contare esperienze passeggiate che richiedono un coupon dedicato - che apriranno le porte.

Come nel Festival delle città, un coupon da 18 euro varrà per 10 visite, un coupon da 10 euro per 4 visite.

Passeggiate ed esperienze avranno coupon a parte e si consiglia fortemente la prenotazione, soprattutto per le degustazioni. I coupon saranno disponibili sulla piattaforma delle Vie dei Tesori e in un infopoint in ciascun borgo.
Se vuoi essere informato su altri eventi come questo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

COSA C'È DA FARE