MOSTRE D'ARTE

HomeEventiMostre D'arte

"Folgorazioni artistiche -La Sicilia di ieri e oggi": le opere di Carmen Frisina a Palazzo Sant'Elia

  • Palazzo Sant'Elia (Fondazione Sant'Elia) - Palermo
  • Dal 13 al 27 maggio 2022 (evento concluso)
  • Visitabile dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 16.00 alle 19.00 (dal martedì al sabato) e dalle ore 10.00 alle ore 13.00 (domenica)
  • Gratuito
Balarm
La redazione

Condividi questo articolo via e-mail

* = campi obbligatori

Dettaglio di un'opera di Carmen Frisina

Trenta dipinti ad olio su tela protagonisti di un percorso espositivo dedicato alla Sicilia, storica e moderna.

"Folgorazioni artistiche -La Sicilia di ieri e oggi" è il titolo della personale d'arte di Carmen Frisina che si inaugura venerdì 13 maggio alle 17.30, nella Sala Cavallerizza di Palazzo Sant'Elia, in via Maqueda 81 a Palermo.

Un momento significativo per l'artista palermitana, di recente insignita del Premio "Dante e la Divina Commedia" a cura di Giorgio Gregorio Grasso, docente universitario, direttore di Mediolanum Art Gallery e presidente della Fondazione Arte Contemporanea.

Sarà proprio lo storico e critico d'arte a presentare la mostra, illustrando gli elementi che connotano il linguaggio pittorico di Carmen Frisina, fra i trecentotrentatrè artisti che hanno offerto la propria interpretazione della "Divina Commedia" in occasione della collettiva itinerante che ha toccato le città di Milano, Genova, Venezia, Matera, Roma e Ravenna.

L'evento prenderà il via con i saluti dei sindaci di Palermo e Ventimiglia di Sicilia Leoluca Orlando e Antonio Rini , e proseguirà, dopo la presentazione di Giorgio Gregorio Grasso, con i contributi dei relatori: il presidente dell'Accademia di Sicilia Tommaso Romano, lo storico e critico d'arte Valentina Gueci, lo storico della città di Palermo Maurizio Lucchese e la giornalista Marianna La Barbera.  
Se vuoi essere informato su altri eventi come questo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

COSA C'È DA FARE