MOSTRE

HomeEventiMostre

Frammenti fotografici e luminarie artistiche di Matt Dragà in mostra al centro culturale Camus

  • CaMus - Palermo
  • Dal 10 al 23 settembre 2020 (evento concluso)
  • Visitabile tutti i giorni dalle 19.00 fino alla chiusura del locale. Martedì chiuso
  • Ingresso gratuito
Balarm
La redazione

Opera di Matt Dragà visibile alla mostra "Frammenti"

Dopo la chiusura forzata per il Covid-19, Matt Dragà torna al centro culturale CaMus con "Frammenti", il progetto artistico curato da Alessandra Consiglio, curatrice e critico d'arte, da Lorenzo Pileri, responsabile del settore arte del CaMus e da Andrea Cristelli, architetto e Presidente della Galleria PROgettoCittà.

Pur essendo un artista emergente, il suo linguaggio figurativo appare già maturo e ben delineato ed ha già al suo attivo diverse esperienze nate mediante dei laboratori artistici per bambini autistici e progetti di riqualificazione urbana, oltre le varie esposizioni in Sicilia e Firenze presso OnArt Gallery, luogo di sperimentazione e contaminazione artistica curato dalla scenografa Romina Sangiovanni.

Le opere sono frutto di una ricerca artistica tra pittura acrilica e carta, oltre ad uso di tessuti e materiali di scarto inseriti per completare il messaggio che il giovane artista vuole suggerire al fruitore. La particolare scelta di inserire delle luminarie nell'allestimento, anch'esse sotto forma di frammenti, è stata immaginata da Dragà come una sorta di omaggio alla Sicilia.



Accanto ad esse, sono inoltre presenti frammenti di fotografie delle opere stesse. Il frammento può venire compreso come la cifra caratteristica della modernità; il mondo moderno, infatti, si pone sotto il segno della dispersione, della deflagrazione del senso, della moltiplicazione delle prospettive. 

I lavori in mostra sono frutto di uno studio da immagini che vengono inseriti in un insieme grafico nuovo, scomposti come se fosse un collage e spesso nascosti dallo stesso artista con il segno caratteristico della pittura informale. Nelle prime personali era la parola o la poesia ad accompagnare le opere, adesso sono i frammenti fotografici esposti sui muri del circolo culturale Camus, come se fossero manifesti pubblicitari.

Un artificio per rendere l'esposizione più dinamica ed anche per suggerire al fruitore/osservatore di soffermarsi su alcuni punti del quadro, un velato messaggio di denuncia sociale alla società contemporanea, spesso distratta ed insensibile.

CaMus

Via Patania 16 - 90133 Palermo
Vedi mappa

PROSSIMI EVENTI