MOSTRE

HomeEventiMostre

La pittura "Gestuale" di Nicolás Rojas León: a Palermo la personale dell'artista cileno

  • Centro d'arte Raffaello (Notarbartolo) - Palermo
  • Dal 21 giugno al 6 luglio 2019 (evento concluso)
  • Visitabile dal lunedì al sabato, dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 19.30. Chiuso la domenica
  • Ingresso gratuito
Balarm
La redazione

Ritratto fotografico di Nicolás Rojas León

Nicolás Rojas León (Santiago in Cile, 1986), è riconosciuto nel mondo dell'arte per aver portato la calligrafia tradizionale in un ambiente molto più artistico e sperimentale, inserendolo tra gli artisti calligrafici più influenti al mondo.

Creatore del proprio stile, dove la gestualità e l'espressività sono parti fondamentali della sua arte, arriva a Palermo con la personale dal titolo "Gestuale" a cura di Giuseppe Carli, fruibile nei locali del centro d'arte Raffaello fino al 6 luglio

«La scrittura ha in sè un potenziale visivo fatto di lettere e grafemi che oltre ad avere un senso e un suono legato alle convenzioni linguistiche, sono anche segni tracciati sul foglio – spiega il critico e curatore Giuseppe Carli – che sono leggibili anche come immagini, al di là del significato semantico che possiedono.

Se n'erano già accorti i miniatori medievali quando trasformavano il capolettera in una piccola opera d'arte figurativa basandosi sulle forme geometriche delle varie iniziali.

Nicolás Rojas León con la sua arte scrittoria si inserisce in questo processo comunicativo che è progredito sino ad oggi, passando nei primi anni del '900 con l'effetto onomatopeico delle parole di Filippo Tommaso Marinetti, il poeta futurista autore del celebre Zang Tumb Tumb alla Street Art.

A prima vista le sue opere mostrano delle ovvie parentele formali con elementi entrati nella storia della pittura moderna, come le alternanze delle sapienti campiture di colore, grandi e piccoli gestualità che porta la scrittura ad appropriarsi dello spazio, transumando la fantasia a una condizione naturale e necessaria.

Le scelte cromatiche - conclude Carli - variano in base ai concetti espressi nel testo, così al grigiore della notte corrispondono dei toni spenti, al fuoco fa riscontro una dominante rossa e al blu una prevalenza di toni freddi».

L'evento si inserisce all'interno del tour europeo dell'artista che prevede altre tappe nelle città di Madrid, Barcellona, Roma, Berlino, Londra e Parigi. 

Nicolás Rojas Leon ha iniziato la sua carriera di artista nel 2012 a Buenos Aires, in Argentina, dove ha studiato con grandi artisti della calligrafia e del mondo della letteratura, come Silvia Cordero Vega (Argentina), Yani e Guille (Argentina), Ale Paul (Argentina), Roballos Naab (Argentina), Jhon Stevens (Olanda), Martina Flor (Germania) e gli altri.

Dopo due anni inizia a studiare arte astratta alla Galleria Matienzo (Bsas) dove trova il perfetto mix tra arte Gestuale, Astrazione e Calligrafia.

In quell'anno il suo stile si rafforza e comincia la sua carriera nel mondo dell'arte, il suo nome inizia a girare in diversi paesi, diventando un punto di riferimento per l'arte calligrafica, comincia così ad essere invitato a diversi festival di arte e design come Puma Urban Art, Trimarchi, Pixelation, Croma Festival, Università di Palermo.

Sempre nel 2014 la sua carriera viene internazionalizzata partendo prima dalla Colombia (Medellin, Bogotà e Cartagena de Indias) e poi in diversi paesi e città d'America come: Argentina, Ecuador, Stati Uniti (New York e Miami) Messico e Perù.

Nel 2016 l'olandese Niel Neulman, precursore dell'arte calligrafica nella Street Art ed uno dei più importanti esponenti del movimento "Calligraffiti", cura una mostra dove presenta i venticinque artisti calligrafici più influenti al mondo e Rojas Leon è l'unico artista sudamericano a essere rappresentato e sponsorizzato.

Nel 2018 il marchio internazionale "Starter" porta Rojas Leon a Shanghai, in Cina, in uno degli eventi più importanti di Street Wear di tutta l'Asia, l'"Innersect Show". Quest'evento segnerà la sua prospettiva artistica a livello globale.

Rojas Leon attualmente si divide in tre paesi all'anno: America, Asia ed Europa, dove conduce workshop, interventi urbani e campioni del suo lavoro come artista, lavorando con diversi marchi come: Editorial Planeta, ZooYork, Starter, Redbull, iTunes, RayBan Skechers, Adidas, Superga, Nike, NewEra, Corona Beer, Vans e molti altri.

Centro d'arte Raffaello (Notarbartolo)

Via Notarbartolo 9 E - 90141 Palermo
Vedi mappa

eventi consigliati