TEATRO E CABARET

HomeEventiTeatro E Cabaret

Lello Analfino e Salvo Piparo ne "Il lupo e la luna": lo spettacolo all'Orto Botanico di Palermo

  • Orto Botanico - Palermo
  • Dal 23 al 25 agosto 2022 (evento concluso)
  • 21.00
  • 15 euro (intero), 12 euro (ridotto over 65 e carte cral), 10 euro (under 12, personale Unipa e promo Balarm)
  • Biglietti acquistabili online sul sito di Coop Culture oppure al botteghino la sera prima dell'inizio dello spettacolo. Info al numero 328 8663774
Balarm
La redazione

Lello Analfino e Salvo Piparo (foto di Fabio Florio)

Questa non è la solita storia. In scena due istrioni Lello Analfino e Salvo Piparo, per la prima volta insieme a raccontare una storia straordinaria, Analfino con le musiche originali e Piparo con la tecnica del cunto. La trasposizione teatrale, invece, porta la firma di Valentino Picone.

"Il lupo e la luna" di Pietrangelo Buttafuoco, in programma per il 23, 24 e 25 agosto alle ore 21.00, all’Orto Botanico di Palermo, è una storia in forma di "cuntu", l’antica forma di narrazione orale della Sicilia, e narra le vicissitudini e le peregrinazioni del messinese Scipione il Cicalazadè.

PROMO BALARM. In via del tutto esclusiva Balarm offre ai lettori la possibilità di assistere allo spettacolo al costo di 10 euro (invece che 15).

Per ottenere la promozione, riservata ai primi 30 prenotati, è necessario inviare un messaggio WhatsApp al numero 328 8663774 scrivendo come oggetto "PROMO BALARM IL LUPO E LA LUNA" e specificando il proprio nome e cognome e il numero delle persone interessate alla promo.
Adv
L'associazione Kleis provvederà immediatamente, tramite WhatsApp, a inviare una risposta di conferma e le indicazioni per l'acquisto dei biglietti in promozione.

Giovane vigoroso e intelligente, Scipione,viene sottratto dodicenne dai pirati al padre, il Visconte Cicala, portato in dono al Sultano e educato alla sua corte, fino a divenire, in qualità di Prescelto, il comandante degli eserciti Ottomani di terra e di mare. Il suo destino è fatto di battaglie, conquiste, bottini, ma anche di nostalgia per la sua terra d’origine e per sua madre, donna Lucrezia. 

C’è un lupo al fianco di Scipione guerriero, e lui stesso è lupo nel profondo, e la sua voce è l’ululato della passione, del tradimento, della rabbia, dell’utopia: quella di Tommaso Campanella, i cui congiurati Scipione incontra e aiuta; quella dell’amore, che si incarna per lui in una dama fatta Luna; quella del ritorno in patria, occasione del ritrovamento degli affetti famigliari ma anche di un grande scontro con il cattolicissimo fratello Filippo. 

E poi, come in un circolo magico, un nuovo ritorno al Monte Altesina, là dove lo attende la dama fatta Luna e lo spirito del lupo potrà trovare finalmente riposo. Ad accompagnare il canto e le musiche di Lello Analfino, vi saranno in scena anche Lino Costa (chitarre), Francesco Prestigiacomo (percussioni).
Se vuoi essere informato su altri eventi come questo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

COSA C'È DA FARE