FESTIVAL E RASSEGNE

HomeEventiFestival E Rassegne

Mostre, musica e teatro: 120 eventi a Palermo per la "Settimana delle culture", il programma

  • Vari luoghi - Palermo
  • Dal 25 settembre al 3 ottobre (evento concluso)
  • Consulta il programma
  • Consulta il programma sul sito
  • Per accedere agli appuntamenti, è necessario ovunque il Green Pass. Per gli spettacoli, occorre prenotare inviando una mail a prenotazioni@settimanadelleculture.it
Balarm
La redazione

L'arazzo "Ananias e Saphira" esposto nel Sottocoro della Galleria di Palazzo Abatellis

Centoventi eventi che guardano alla città, alle culture, alle comunità, alle forze dell’arte, dello spettacolo e della musica, ferme da troppo tempo.

Dopo una nona edizione giocoforza social, La Settimana delle Culture ha deciso di varare la decima edizione in presenza, da sabato 25 settembre al 3 ottobre.

Una settimana intensa di eventi e appuntamenti, con una “coda” per le mostre che spesso resteranno aperte per il mese di ottobre.

L'edizione di quest’anno è dedicata alle donne afghane che stanno combattendo silenziosamente contro l’azzeramento del nuovo regime talebano che le riconduce al Medioevo. A Palazzo Oneto verrà esposta una foto simbolica di Tullio Fortuna che rappresenta una donna velata.

La città, malgrado le difficoltà legate alle limitazioni, ha risposto con entusiasmo e grande partecipazione: musei, teatri, band musicali, artisti, compagnie teatrali, associazioni daranno vita a tantissime iniziative, tutte autoprodotte dai singoli organizzatori nei diversi quartieri della città, dal centro storico alle periferie.



Il comitato organizzatore – presieduto da Benedetto Viola – ha stilato il calendario che avrà anche un’anteprima: tra le celebrazioni dell' "Anno Sanzio” (i 500 anni dalla morte di Raffaello, anniversario che cadeva nel 2020, per forza declinato in questo 2021) sarà infatti esposto nel Sottocoro della Galleria di Palazzo Abatellis, l’arazzo “Ananias e Saphira” tratto dal cartone della serie realizzata da Raffaello per la Cappella Sistina.

Quest’anno La Settimana delle Culture racchiude in cartellone 120 eventi: in programma mostre, concerti, spettacoli teatrali, passeggiate culturali, conferenze, presentazioni di libri, laboratori per bambini e molto altro, per una grande festa della cultura.

Ancora una volta, protagonista sarà Palermo, i suoi luoghi, alcuni molto conosciuti, altri meno noti.

Fra questi, c'è Palazzo Oneto di Sperlinga, messo a disposizione con generosità da Roberto Bilotti Ruggi d’Aragona; la grande Cuba, reso fruibile dalla Soprintendente Selima Giuliano; l’Oratorio dei Bianchi, che ospiterà una collettiva fotografica.

La Fondazione Sicilia riaprirà le porte di Villa Zito e di Palazzo Branciforte, che ospiterà l’inaugurazione della manifestazione e, nella Cavallerizza e nello spazio di Monte Santa Rosalia, tre diverse mostre.

Uno spazio di assoluta novità è quello offerto dall’assessorato comunale alle CulturE ai Cantieri culturali alla Zisa: l’atteso Spazio Incolto allestito per gli spettacoli.

Si parte dunque sabato 25 settembre, alle 11.30 a Palazzo Branciforte. La manifestazione è aperta ufficialmente dalla Corale San Sebastiano della Polizia Municipale, diretta da Serafina Sandovalli.

Dopo il saluto delle autorità, vengono inaugurate le tre mostre:

"Nella Cavallerizza", installazione di Edoardo Dionea Cicconi, a cura di Zerial Art Project. 

Al Monte di Santa Rosalia, "Ars Memoriae", collettiva di installazioni site-specific, a cura di Elisabetta Zerial. Opere di Desideria Burgio, Leonardo Meoni, Federico Clapis, Camilla Marinoni, Chiara Tubia, Andrea Guastavino, sei artisti emergenti in dialogo con gli spazi, ognuno con il linguaggio che gli appartiene, dalla pittura alla fotografia, alla scultura, alla land art. Organizza Elisabetta Zerial | Zerial Art Project

Sempre a Monte Santa Rosalia, "Le donne, i cavalier, l’arme, gli amori. Lo straordinario mondo dei paladini di Francia", dialogo di Ornella Gullotta con i pupi storici della Collezione Cuticchio esposti nello spazio.

Il programma completo degli appuntamenti è disponibile online sul sito della manifestazione. 
Se vuoi essere informato su altri eventi come questo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

COSA C'È DA FARE