AMBIENTE

HomeNewsAttualitàAmbiente

Sono sette e sono una gioia per gli occhi: quali e dove sono i "Comuni fioriti" in Sicilia

I "Comuni Fioriti 2023" più premiati si trovano in provincia di Messina ma ce ne sono anche in provincia di Palermo e Catania. Vi sveliamo chi ha vinto nell'Isola

Balarm
La redazione
  • 14 novembre 2023

Un balcone fiorito di Gangi

La Sicilia è tra le regioni italiane più fiorite. Su 63 località in tutto lo Stivale ben sette sono siciliane. Hanno adornato l'Isola (e i loro balconi) con colori e i profumi dei fiori durante tutto l'anno.Sono Gangi (Pa), Geraci Siculo (Pa), Santa Venerina (Ct), Santo Stefano di Camastra (Me), Sinagra (Me), Terme Vigliatore (Me), Tusa (Me).

La maggior parte di questi si trova nella Sicilia Orientale (Messina) ma in provincia di Palermo c'è Gangi che dopo avere ottenuto il premio per tre anni consecutivi (2016, 2017,2018) e dopo la pausa pandemica ora incassa un premio doppio a Bellegra piccolo Comune della provincia di Roma dove lo scorso fine settimana sono stati consegnati i premi legati al circuito italiano dei Comuni Fioriti.

Sui balconi di Gangi i fiori del territorio, tantissimi geranei di tutti i colori e un fiore molto particolare, la vinca.

Nel corso del meeting nazionale l’Associazione Asproflor ha consegnato i premi ed assegnato il marchio di qualità dell’Ambiente di Vita 2023 a 63 amministrazioni italiane fra le quali appunto Gangi che ha ricevuto anche un secondo riconoscimento, una targa da parte di A.C.T. Italia (associazione campeggiatori turistici d’Italia). A ricevere la targa solo un’altro comune italiano Paesana in provincia di Cuneo in Piemonte.

«Ringrazio Asproflor e ACT Italia – dichiara il sindaco di Gangi Giuseppe Ferrarello – un doppio riconoscimento che sicuramente rappresenta un volano per lo sviluppo turistico del nostro Comune, un premio quello di dei Comuni Fioriti assegnato a chi si impegna attivamente nella cura degli spazi pubblici comunali e di educazione al verde.

La targa ottenuta da A.C.T. Italia (associazione campeggiatori turistici d’Italia) per il nostro impegno nel favorire il turismo plein air, grazie alla nostra accogliente area di sosta per camperisti lo scorso anno abbiamo ottenuto anche la bandiera gialla».
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI