AMBIENTE

HomeNewsAttualitàAmbiente

Torna l'ora solare e "accanziamo" un'ora di sonno: quando spostare le lancette indietro

Arriva il periodo dell’anno in cui spostare le lancette dell’orologio per il passaggio dall’ora legale a quella solare: quando ci sarà il cambio dell'ora e quanto durerà

Balarm
La redazione
  • 22 ottobre 2023

Ora solare

Farà buio prima ma guadagneremo un'ora di luce in più alla mattina. Le giornate diventano più corte, ma "accanziamo" un'ora di sonno.

Ci siamo: nella notte tra sabato 28 e domenica 29 ottobre si torna all'ora solare. Le lancette degli orologi (e quelle dei nostri cellulari) si spostano quindi indietro di 60 minuti e si dorme un'ora in più.

L’ora solare resterà in vigore fino alla notte fra sabato 30 e domenica 31 marzo 2024, ovvero l'ultimo weekend di marzo, quando si rifarà il cambio per l'ora legale e dovremo portare di nuovo le lancette avanti di un'ora.

Da tempo si sente parlare dell'abolizione dell'ora solare che sembrava poter diventare realtà in diversi Paesi europei. Sono soprattutto i Paesi nordici a chiederlo, perchè ritengono che il passaggio da un orario a un altro può causare danni allo stato psico-fisico delle persone.

Ovviamente le polemiche non mancano. Il Parlamento europeo ha lasciato libero ogni Stato di scegliere quale orario mantenere.

In Italia una decisione definitiva però non è mai stata presa. Pertanto, si può supporre che quella del 2024 non sarà l’ultima volta che faremo il cambio dell'ora.

In termini di risparmio, secondo Terna, la società che gestisce la rete di trasmissione elettrica nazionale, con il ritorno dell'ora legale in Italia abbiamo avuto «positivi impatti per il sistema energetico dal punto di vista elettrico, ambientale ed economico».

Dal 2004 al 2022, secondo l’analisi di Terna, infatti grazie all'ora legale, in Italia il minor consumo di energia elettrica è stato complessivamente di circa 10,9 miliardi di kWh e ha comportato un risparmio di circa 2 miliardi di euro.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI