MANIFESTAZIONI

HomeEventiManifestazioni

Arti performative, il "Mercurio" ai Cantieri alla Zisa: nove giorni con il festival diretto dagli artisti

  • Mercurio Festival
  • Cantieri Culturali alla Zisa - Palermo
  • Dal 25 settembre al 3 ottobre 2020 (evento concluso)
  • Vari orari (consultare il programma)
  • Ingresso gratuito, alcuni spettacoli e laboratori sono a pagamento (vedi programma)
  • Per partecipare a spettacoli e laboratori, sia gratuiti che a pagamento, è necessario registrarsi gratuitamente o acquistare il biglietto online. Info ai numeri 379 1906102 (festival) e 320 8720856 (laboratori)
Rosa Guttilla
Giornalista

L'attore Elio Germano partecipa alla seconda edizione di Mercurio Festival (foto Enrico De Luigi)

Teatro, musica, danza, performance, arti visive invadono i Cantieri culturali dalla Zisa, dal 25 settembre al 3 ottobre, per la seconda edizione del "Mercurio", il festival" che riflette sui linguaggi scenici contemporanei, la tecnologia e il digitale in rapporto con il momento storico attuale.

Il "Mercurio" è il primo festival, a livello internazionale, con la peculiairtà di mettere in discussione il concetto di direzione artistica classicamente inteso, restituendo agli artisti la possibilità di riconoscersi nel percorso di un altro collega.

I diciassette artisti del programma di quest’anno sono stati selezionati dagli artisti protagonisti della scorsa edizione e proposti all’associazione Babel, che mantiene la curatela dell'iniziativa e ha scelto con i “nuovi artisti” quali progetti presentare per il 2020.

«L’anno scorso abbiamo invitato diciassette artisti a credere in questo progetto di festival che facesse della condivisione, partecipazione e riconoscimento tra colleghi il proprio fondamento, per prendere una direzione che fosse un moto in avanti, una crescita, per somigliare a una rete di artisti che attraversano lo stesso festival nel tempo - dichiara Giuseppe Provinzano, artista e portavoce dell'associazione Babel». 



«Le difficoltà dello spettacolo dal vivo - continua Provinzano - sono note: abbiamo ritenuto di dare continuità al Festival e al suo meccanismo originale senza pensare edizioni ridotte ma coinvolgendo tutti i diciassette artisti invitati ad un processo di curatela che tenesse conto del momento presente, invitandoli a declinare la loro opera nel tempo presente con tutti i limiti logistici che questo comport».

Ecco il calendario degli appuntamenti del Mercurio Festival. 

VENERDÌ 25 SETTEMBRE, dalle 19.30 nelle Botteghe dei Cantieri alla Zisa inaugurazioni delle istallazioni di Flxer, Jorge Isla e Donato Sandsone (visitabili gratuitamente dal 25 settembre al 3 ottobre, dalle 18.30 alle 22.30; chiusura lunedì 28 e martedì 29). 

Dalle 21.15 negli spazi Tavola Tonda, Spazio Franco e Barcellona appuntamento con l'anteprima Nazionale (performance di poesia audiovisiva) "Bruma/Net" di di Konic.Thtr (Spagna) con con Federica Aloisio, Roberto Galbo, Gianni Gebbia, Oria. Ingresso gratuito.

SABATO 26 SETTEMBRE, dalle 19.30 allo Spazio Ducrot la performance audiovisiva dell'artista GIianluca Concialdi. Ingresso gratuito.

Dalle 21.15 sul Palco Franco (allestito all'aperto) la prima regionale della pièce dedicata a un pubblico di bambini e adultio "Matina e il nonno" (adattamento teatrale di Tonio De Nitto, tratto dal romanzo omonimo di Roberto Piumini) con Ippolito Chiarello. Biglietto 5 euro.

DOMENICA 27 SETTEMBRE, dalle 21.15 sul Palco Franco allestito all'aperto, la prma regionale del monologo teatrale prodotto da Sementerie Artistiche "Ol barara" (regia e drammaturgia di Manuela de Meo) con Pietro Traldi. Biglietto 5 euro. 

MERCOLEDÌ 30 SETTEMBRE, dalle 21.15 sul Palco Franco la prima regionale del monologo brillante tratto dall’autobiografica esperienza dell’aborto "Sala party" di e con Giusina Testa (regia di Daniela Dellavalle). Biglietto 5 euro. 

Dalle 22.30 allo Zac - Zisa Arti Contemporanee la prima regionale della performance audiovisiva "Zero. A/V Show" del gruppo torinese "Spime.Im". Ingresso gratuito con prenotazione online obbligatoria.

GIOVEDÌ 1 OTTOBRE, dalle 21.15 al Cinema De Seta va in scena la pièce di Elio Germano e Omar Rashid dal titolo "Segnale d’allarme - La mia battaglia VR" (in replica venerdì 2 ottobre), una trasposizione in realtà virtuale di "La mia Battaglia", spettacolo tratto dalla traduzione italiana di Mein Kampf di Adolf Hitler (drammaturgia di Chiara Lagani). Biglietto 10 euro.

Dalle 22.15 sul Palco Franco l'anteprima nazionale di "Fuddìa", il nuovo disco del cantautore e poeta ennese Giuseppe Di Bella invitato al Mecurio Festival dal maestro puparo Mimmo Cuticchio. Biglietto 5 euro.

VENERDÌ 2 OTTOBRE, dalle 21.00 al Centro Internazionale di Fotografia l'anteprima regionale di "Cordata Panormus", di Chiara Bersani e con Marco D'Agostin. Un esperimento in "assenza del corpo fisico" dell’artista, nato durante il lockdown dall'idea di una delle figure più influenti dell’arte performativa italiana, Premio Ubu nel 2018. Ingresso gratuito.

Dalle 21.30 al Cinema De Seta la replica della pièce di Elio Germano e Omar Rashid dal titolo "Segnale d’allarme - La mia battaglia VR", una trasposizione in realtà virtuale di "La mia Battaglia", spettacolo tratto dalla traduzione italiana di Mein Kampf di Adolf Hitler (drammaturgia di Chiara Lagani). Biglietto 10 euro.

Dalle 22.30 sul Palco Franco il concerto della cantautrice toscana invitata da "La Rappresentante di Lista per presentare il suo album d’esordio "Toccaterra". Biglietto 5 euro.

SABATO 3 OTTOBRE, dalle 20.00 nello spazio polifunzionale Haus der Kunst va in scena l'esperimento monologante dal titolo "Europeana. Breve storia del XX secolo", prodotta da Sotterraneo. In scena Fabio Mascagni legge per intero la storia europea del XX secolo accompagnato da 100 brani musicali random, uno per ogni anno del 900.

Dalle 21.00 al Centro Internazionale di Fotografia la replica della "Cordata Panormus" di Chiara Bersani.

Dalle 21.30 al Cinema De Seta l'anteprima nazionale di "Ciò che resta - appunti nella polvere" di Enrico Casale (documentario prodotto dalla Compagnia degli Scarti). 

Dalle 22.30 per la musica ritorna sul Palco Franco Giorgio Canali per presentare in anteprima nazionale "I resti di quello che fu: letture dal mondo di merda", capitolo zero di un progetto di fiabe sul potere con i testi di Marta Bevilacqua.

A seguire Aleph Viola invitato al festival da Giorgio Canali, si esibisce nel concerto "Io sono un lupo", l’ultimo progetto musicale del giovane artista poliedrico. 

Segue la prima regionale di "No borders", la performance audiovisiva del collettivo FLxER & Ipologica. Biglietto 10 euro per i tre eventi. 

I LABORATORI

Anche quest’anno il Mercurio Festival ospieterà momenti di formazione con tre laboratori che riflettono il carattere multidisciplinare di questa programmazione.

Dal 28 al 30 settembre il coreografo Roberto Castello propone un workshop per danzatori e attori incentrato sull'analisi delle componenti quantitative e qualitative del gesto e sulle loro implicazioni e ricadute sul piano dell'espressività e della coerenza interpretativa. 60 EURO

Giuseppe Di Bella si cimenterà nella direzione di un laboratorio per musicisti e cantautori che chiama "Le sillabe di Orfeo", che sii svilupperà nell’arco di due giorni, dal 30 settembre e all'1 ottobre, come approfondimento sui rudimenti storici e le forme che hanno caratterizzato e determinato la fusione tra il mondo lirico e quello musicale, fino a farne una sola unità, dove il cantare coincide col dire versi. 25 EURO

"Un corpo attaccato alla terra" è il laboratorio teatrale diretto da Enrico Casale e destinato a attori e non attori, detenuti ed ex detenuti palermitani dall'1 al 3 ottobre in collaborazione con Daniela Mangiacavallo e l’associazione Baccanica. GRATUITO

Con la Compagnia degli Scarti, Casale è un artista impegnato nel sociale, soprattutto nel contesto della detenzione penitenziaria grazie alla collaborazione con Armando Punzo. Nei giorni di laboratorio si tenterà di creare un piccolo ma prezioso percorso teatrale che si ispira alle tematiche emerse e rielaborate con gli attori detenuti nel carcere di La Spezia, dove il progetto nasce, durante i mesi di lockdown. 

Infine, ul workshop dedicato ai bambini quello a cura del collettivo FLxER incentrato sul videomapping che si terrà ai Cantieri sabato 3 ottobre. 10 EURO

«Certamente il 2020 sarà ricordato come un anno “diverso” che ha rimesso in discussione le certezze di ciascuno ed ha imposto modalità di lavoro e di programmazione assolutamente inattese. É con tale consapevolezza che come assessorato alle CulturE si sta dando priorità alla condivisione dei progetti degli operatori culturali che in questi anni contribuiscono con le loro attività continuano a “raccontare” Palermo, anche attraverso un investimento di risorse e competenze.

Babel in questi anni è presente allo Spazio Franco con un’azione sinergica con le Istituzioni e con gli altri operatori culturali dei Cantieri culturali alla Zisa costruendo una modalità di lavoro da valorizzare. Il Mercurio Festival ne costituisce un fulgido esempio, un festival giovane, dinamico, che grazie alla sua forma innovativa riesce a catalizzare energie positive, attraendo artisti di livello nazionale e internazionale di assoluto prestigio».

Mercurio Festival è un progetto di Babel Crew e Spazio Franco, con Altro, Amunì, Fat sounds, Incubatrice crowdfunding. Promosso dall’Assessorato alle CulturE e alla Partecipazione Democratica e in collaborazione con Culturability, Fondazione Unipolis, Latitudini e il sostegno di Associazione culturale Baccanica. 

Cantieri Culturali alla Zisa

Via Paolo Gili 4 - 90138 Palermo
Vedi mappa

PROSSIMI EVENTI