MANIFESTAZIONI

HomeEventiManifestazioni

In Sicilia la cultura ha voglia di ripartire: il festival "A tutto volume" apre la stagione a Ragusa

  • Vari luoghi - Ragusa
  • Dal 10 al 13 giugno 2021 (evento concluso)
  • Consulta il programma sul sito della manifestazione
  • Vari prezzi
  • Prenotazione obbligatoria online sul sito del festival
Balarm
La redazione

Alessandro Di Salvo, direttore artistico del festival "A tutto volume" di Ragusa

La città che riparte dalla cultura. Vivace, frizzante, gioioso, è il manifesto della nuova edizione del festival letterario “A Tutto Volume” a Ragusa.

Sceglie il colore per raccontare la rinascita, perché il colore è vita, è allegria, speranza. Descrive la voglia che sottende questa dodicesima edizione in programma dal 10 al 13 giugno prossimi: il desiderio comune di tornare ad affacciarsi nel mondo con fiducia.

La cultura, i libri, le parole hanno da sempre rappresentato per l’essere umano un ponte verso nuovi mondi, fisici e non, esteriori ma anche interiori, di oggi, di ieri e di domani. Il festival letterario ibleo e la sua immagine grafica 2021 vogliono evidenziare proprio questo aspetto e rappresentare per quanto possibile l’essere tramite verso il futuro.

La creatività, firmata dallo studio Plum Design, seleziona alcuni elementi iconografici della Sicilia: il sole, simbolo per antonomasia di vita, di calore; le palme, specie vegetali che ornano il versante ibleo; la cupola del duomo di San Giorgio di Ragusa Ibla, emblema del barocco siciliano patrimonio dell’Umanità. In primo piano mani alzate a sorreggere speciali stendardi, libri e pagine svolazzanti come petali di fiori al vento. La cultura diventa manifesto civico e civile da cui avviare un nuovo cammino, come comunità, come singoli.



"A Tutto Volume" aprirà la stagione dei festival letterari estivi nel Sud Italia e lo farà dalla riva del mare Mediterraneo, giovedì 10 giugno (per la prima volta nella sua storia il festival sceglie la nota località balneare di Marina di Ragusa come location per una delle giornate di incontri) e poi proseguirà nel centro storico di Ragusa Superiore per concludersi, come di consueto, domenica 13 giugno nel quartiere barocco di Ragusa Ibla.

Quattro giornate per oltre 45 incontri: la dodicesima edizione di ATV non si risparmia e si arma di un plotone di scrittori, autori, esperti, giornalisti, artisti per affrontare con le parole, i dibattiti, le emozioni le sfide che in questi mesi la pandemia ci ha posto davanti.

E tornare così al piacere di assaporare insieme ciò che i libri hanno da dirci. In programma (il calendario completo è consultabile sul sito del festival) le uscite letterarie più recenti, più discusse, attese e apprezzate, e i loro autori e le loro autrici in una festa dei libri, confezionata come sempre dal direttore artistico e ideatore Alessandro Di Salvo insieme ai guest director Antonio Pascale, Massimo Polidoro e Federico Taddia.

Rappresentate tutte le categorie letterarie per un’offerta variegata e puntigliosa. Aprono Pif e Marco Lillo con “Io posso. Due donne sole contro la mafia” per la sezione dedicata alla società, politica e comunicazione che ospita anche Rula Jebreal, Stefano Liberti, Massimo Polidoro, Michele Santoro e Saverio Tommasi.

Chiude il festival l’attesissimo nuovo lavoro di Stefania Auci “L’inverno dei leoni. La saga dei Florio” per la narrativa che annovera tra gli autori anche Marcello Veneziani, Giampaolo Simi, Gabriele Romagnoli, Alessandro Robecchi, Fabio Genovesi, Chiara Francini, Giancarlo De Cataldo, Cristina Cassar Scalia, Giosuè Calaciura e la cantante Levante. Ci saranno Sebastiano Barisoni, Luciano Canova e Mariangela Pira per la sezione del festival dedicata ad economia e diritto mentre Antonella Viola, Roberta Villa, Paolo Crepet, Alberto Pellai, Sara Garofalo, Annalisa Cuzzocrea, Elisa Cuter nella sezione psicologia e medicina.

Scienza invece con Giovanni Caprara, Luca Perri e Laura Tripaldi. Presenti anche arte e fotografia, affidate ad Alessandro Carnevale e Denis Curti; le biografie di ieri e di oggi con Antonella Bolelli Ferrera, Giordano Bruno Guerri e Alessandro Vanoli. Immancabile come ogni anno la sezione dedicata alla letteratura per ragazzi con Laura Vaioli e Giacomo Guccinelli, Annalisa Strada e Federico Taddia.

In programma anche un omaggio a Dante Alighieri: “A Tutto Volume” è stato infatti inserito nel circuito di festival Piazza Dante che celebreranno il Sommo Poeta nel 700° anniversario dalla morte.

L'evento è promosso e organizzato dalla Fondazione degli Archi e si avvale del sostegno del Comune di Ragusa, della Regione Siciliana, dell’Ars, del Libero Consorzio Comunale di Ragusa, dell’Asp Ragusa, della Banca Agricola Popolare di Ragusa e di altri sponsor pubblici e privati. 
Se vuoi essere informato su altri eventi come questo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

COSA C'È DA FARE