AMBIENTE

HomeNewsAttualitàAmbiente

Come cambia la raccolta "porta a porta" a Palermo: la nuova mappa dei quartieri

Si avvia un nuovo iter per l'estensione del sistema della raccolta dei rifiuti in città con il "porta a porta": ecco tutti i quartieri coinvolti, il calendario e come funziona

Balarm
La redazione
  • 26 settembre 2023

Riparte l'estensione della raccolta differenziata col sistema porta a porta a Palermo. Questo nuovo avvio parte dai quartieri di Sferracavallo, Partanna Mondello e Tommaso Natale e prosegue poi, gradualmente, in altri quartieri di periferia: Arenella-Vergine Maria, zona Montepellegrino, Borgonuovo, Cruillas-Cep, zona Resuttana-San Lorenzo.

A partire da questa settimana, come da progetto interamente finanziato con fondi europei Pon Metro React/Eu, prende avvio la consegna delle attrezzature destinate alla Raccolta Differenziata presso le prime aree cittadine di Tommaso Natale, Sferracavallo e Partanna Mondello all’estensione della modalità porta a porta.

L'azienda Seden srl, aggiudicatario della gara indetta dal Comune di Palermo relativa alle consegne delle attrezzature, ha avviato con i propri addetti un piano prestabilito di consegne dei contenitori-carrellati da 120, 240 e da 360 litri, nonché i mastelli da 30 litri per la carta, vetro, organico e residuo e sacchi per la raccolta del multimateriale (plastica/metalli), in dipendenza del tipo di utenza (domestica e non domestica).
Adv
Le attività distribuzione per l’intero progetto e le modalità di consegna coinvolgeranno circa 180.000 utenze. In questi giorni cittadini e commercianti dei quartieri coinvolti stanno ricevendo una lettera a firma dell’amministrazione comunale e di Rap, dove si comunica che «a breve anche nel tuo quartiere sarà avviato il servizio di Raccolta
Differenziata “porta a porta” dei rifiuti».

Sui tempi dell'avvio effettivo del nuovo sistema di raccolta porta a porta, però, non ci sono date certe. Dalla Rap spiegano che si partirà concretamente da gennaio, dopo un processo di attività di sensibilizzazione, comunicazione e di nuove risorse esterne da impiegare.

«Si avvia una nuova fase della raccolta differenziata porta a porta che può certamente contribuire al miglioramento del servizio di igiene e a riportare il decoro che la città merita – dichiara il sindaco Roberto Lagalla . È un’opportunità che va sfruttata e, per farlo, servirà la collaborazione dei residenti, così come quella dei titolari di utenze non domestiche perché il rispetto delle indicazioni della raccolta porta a porta agevola anche il lavoro di smaltimento della RAP che in questi giorni avrà anche una spinta importante grazie all’arrivo di 177 nuovi mezzi finanziati dal Pon Metro e che serviranno proprio per il servizio di raccolta differenziata».

«Finalmente si avvia la fase di sviluppo su cui fonda, insieme alla implementazione del polo impiantistico di Bellolampo, il piano industriale 2024/2026 approvato da questo Consiglio di Amministrazione - aggiunge il presidente della RAP Giuseppe Todaro. La fase che va ad iniziare oggi, non appena arriveranno le risorse umane necessarie esterne, segna ufficialmente l’anno della raccolta differenziata potenziata che gradualmente coinvolgerà tutta Palermo».

Calendario
Inizio questa settimana attività di distribuzione kit e sviluppo su tutto il territorio interessato in base alla seguente calendarizzazione:

1° zona Tommaso Natale - Sferracavallo
2° zona Partanna Mondello
3° zona Arenella – Vergine Maria
4° zona Montepellegrino
5° zona Borgonuovo
6° zona Cruillas – San Giovanni Apostolo
7° zona Resuttana – San Lorenzo
8° zona Pallavicino
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI