SCUOLA E UNIVERSITÀ

HomeNewsAttualitàScuola e Università

La prima laurea per i fan di "Masterchef": il nuovo corso (a numero aperto) a Palermo

Aperte le iscrizioni al nuovo corso di laurea triennale dell'Università degli studi di Palermo in "Scienze Gastronomiche" per l'anno accademico 2023/2024

Balarm
La redazione
  • 30 agosto 2023

Un corso unico per la Sicilia, ideato e rivolto ai fan di Masterchef, che rappresenta il primo di questo genere per il Sud Italia, da Napoli in giù.

Si aprono le iscrizioni per il nuovo corso di laurea triennale (con accesso libero) attivato dall'Università degli studi di Palermo in Scienze Gastronomiche per l’anno accademico 2023/2024.

Una vera e propria novità che fa parte della nuova offerta formativa di Unipa e che in Italia è attivo in altri dieci atenei: Bra, Padova, Udine, Parma, Bologna, Camerino, Perugia, Roma La Sapienza, Teramo. Quello di Palermo è l'unico a sud della città di Napoli, dove è attivo presso la "Federico II".

Il settore gastronomico è una componente essenziale del tessuto economico siciliano, dove l’ambito dei prodotti DOP e IGP vale 535 milioni di euro l’anno.

Con un totale di 36 Cibi DOP e IGP la Sicilia è al secondo posto in Italia (dopo l’Emilia Romagna) per prodotti agroalimentari a Indicazione Geografica, ai quali si aggiungono le 4 STG (Specialità Tradizionale Garantita) che insistono sul territorio nazionale.
Adv
Gestito dal Dipartimento SAAF (Scienze Agrarie, Alimentari e Forestali), il corso si svolge a Palermo, in viale Delle Scienze - Area dell’edificio 4, ma sono previste attività di tirocinio presso prestigiose aziende enogastronomiche, nonché presso aziende di importanti chef.

Le lezioni iniziano il 2 ottobre 2023.

Nell’ambito del percorso di studio è previsto anche un articolato programma di viaggi didattici, stage e tirocini, con destinazioni nazionali e internazionali, finalizzato alla conoscenza dei sistemi gastronomici regionali e nazionali, per integrare la formazione in aula con esperienze mirate ad approfondire le conoscenze.

Il corso nasce in sinergia con l’agroindustria del territorio e con la collaborazione dell’Associazione nazionale dei gastronomi professionisti che ha sede a Parma.

«L'obiettivo del Corso di Laurea in Scienze Gastornomiche – sottolinea il professore Filippo Sgroi, presidente del comitato ordinatore del corso - è formare la figura del gastronomo, le cui competenze spaziano dalla conoscenza delle caratteristiche agronomiche del territorio nel quale vengono prodotte le materie prime, ai processi coinvolti nella filiera produttiva fino agli ingredienti delle esperienze gastronomiche nei territori.

SBOCCHI OCCUPAZIONALI
Tra le aziende interessate a queste figure professionali ci sono aziende di produzione e di commercializzazione del settore della gastronomia; aziende di servizi, pubbliche e private, che svolgono attività di consulenza e supporto allo sviluppo della gastronomia del territorio e del Made in Sicily.

Tra gli sbocchi occupazionali rientrano anche le associazioni professionali di categoria; enti di ricerca nel campo della gastronomia, organismi preposti alla diffusione e sviluppo di eccellenze gastronomiche; media nel settore della gastronomia e del turismo; enti pubblici quali Ministeri, Assessorati Regionali.

E ancora, organismi nazionali e internazionali governativi e non governativi che operano nel settore agroalimentare, inclusi programmi di aiuto e sviluppo in paesi in via di transizione o sviluppo (FAO, WFP; WOLRD BANK ecc.).

Il Corso di Laurea in Scienze Gastronomiche aderisce al Progetto 110 e lode riservato ai dipendenti pubblici.

Per questi studenti-lavoratori la didattica può essere erogata in presenza e contestualmente a distanza in modalità sincrona (attraverso piattaforme di videoconferenza), nonché a distanza in modalità asincrona (attraverso la messa a disposizione di lezioni videoregistrate).

La tassa di iscrizione è convenzionata e prescinde dalla fascia di reddito ISEE.

BORSE DI STUDIO, ALLOGGI, RISTORAZIONE ERSU
Gli studenti che si iscrivono al corso di laurea in Scienze Gastronomiche beneficiano di borse di studio, ristorazione universitaria e, se fuorisede, anche di posti letto grazie al contributo di Ersu Palermo.

"Sosteniamo gli studi di tutti gli studenti meritevoli e bisognosi di aiuto – dichiara il presidente dell’ERSU, Michele D’Amico – e siamo particolarmente lieti di potere contribuire al supporto di questo nuovo corso di laurea che trasforma il progetto di tanti giovani in qualcosa di concreto: da "Masterchef" a dottori in Gastronomia grazie a UNIPA il sogno può diventare realtà anche con il contributo di ERSU Palermo.

Per gli studenti che volessero trasferirsi da altre sedi universitarie a Palermo (e che hanno già fatto la domanda per la borsa di studio presso altre università) il bando di concorso dei benefici ERSU 2023/24 fissa il termine del giorno 15 settembre 2023 quale scadenza per il trasferimento delle richieste provenienti da altri Enti.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI