TEATRO

HomeMagazineCulturaTeatro

"Trionfo" a Palermo: Salvo Piparo racconta la Santuzza

La vita e i miracoli della Santuzza, fra musica e poesia: sabato 9 luglio, alle ore 21.30, va in scena in piazza Pretoria il "Trionfo di Santa Rosalia" di Salvo Licata

Caterina Damiano
Giornalista
  • 8 luglio 2016

Condividi questo articolo via e-mail

* = campi obbligatori

Musici, ballerini, diavoli e abbanniatori si succedono, guidati dal cunto di Salvo Piparo, per raccontare la storia della Santuzza, in una cornice d'eccezione fra bianche statue ed acqua: è "Il Trionfo di Santa Rosalia" che va in scena sabato 9 luglio alle ore 21.30 in piazza Pretoria.

Per la prima volta, il "Trionfo" viene raccontato al'interno della fontana: il tratto di via Maqueda di fronte al monumento verrà chiuso, e il pubblico è invitato ad assistere allo spettacolo gratuitamente, con la possibilità di portare con sé una siggitiedda (sedia) dove accomodarsi.

Lo spettacolo, promosso dal consiglio comunale di Palermo, è un riadattamento di Salvo Piparo e Costanza Licata dell’opera teatrale del gionalista-poeta Salvo Licata a cui è dedicato lo spettacolo: gli artisti, che hanno coinvolto diverse associazioni, si esibiscono in maniera del tutto gratuita.

Una rappresentazione nata dall'amore verso Palermo e la Santuzza. Se il "Trionfo" è portato in scena dagli attori da diversi anni, molti sono gli elementi di novità di questa messa in scena, che non è inquadrata all'interno del programma del Festino ed è puramente devozionale.



Oltre quaranta gli artisti coinvolti, che si muovono, cantano e cuntano sulle musiche di Francesco Cusumano, Irene Maria Salerno e Davide Velardi. Fra loro anche tre bambini, tre talenti in costume pronti a lasciare il pubblico a bocca aperta.

Salvo Piparo innova e riadatta la storia, dando spazio ai drammi dei nostri tempi: a questa particolare rappresentazione e alla suggestiva scena della peste parteciperanno dei ragazzi migranti, che grazie al "Trionfo" hanno riscoperto la passione del teatro.

Tra divertenti fraseggi, antichi stornelli del settecento e l'ingiuriata nei confronti di chi ha portato la peste, Salvo Piparo porta in piazza una versione originale della vita di Rosalia e della sua vittoria sulla peste.

La particolare e inedita location della fontana, per altro, darà luogo ad una scena emozionante: l'uscita dalle vergini dalle acque, che richiama la nota scena del film "La Dolce Vita" di Fellini, coreografata da Virginia Gambino.

Salvo Licata è stato il primo ad aver saputo raccontare la magia di questa leggenda che rappresenta un elemento di identità per Palermo e i suoi cittadini, ma anche per i turisti; Salvo Piparo ha contribuito con tocchi personali, innovando e adattando al contemporaneo.

Quello del 9 luglio è dunque un'appuntamento con la tradizione orale e la bravura di numerosi artisti che hanno messo insieme una parata teatrale, fatta con cuore e passione, per rappresentare tutta la storia della Santa. Per tutte le informazioni è possibile chiamare il numero telefonico 328.8663774.

Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DEL MESE