SALUTE

HomeMagazineSalute

Cresce la Sanità in Sicilia: ripartono le assunzioni per ampliare il sistema sanitario

Nuove assunzioni tra medici e personale ospedaliero: si amplia il sistema sanitario siciliano grazie al via libera ai concorsi e alle stabilizzazioni. Presto i bandi

Balarm
La redazione
  • 4 agosto 2017

Cresce la Sanità, cresce l'idea di una Sicilia che possa offrire servizi più all'avanguardia grazie a un passo avanti dell'assessorato alla Salute della Regione Siciliana, che ha sbloccato le procedure di reclutamento del personale delle aziende sanitarie e ospedaliere.

Dopo un lungo periodo segnato da riunioni tecniche e incontri, dopo lunghi iter burocratici la situazione sembra essersi sbloccata e a darne notizia con una nota è stato l'assessore regionale alla Salute Baldo Gucciardi, che da mesi preme per far coprire con la dovuta celerità le procedure i posti vacanti e disponibili nelle Asp e negli Ospedali della Regione.

L'assessore ha dichiarato che adesso «i numeri rispettano il tetto di spesa imposto dallo Stato, ma allo stesso tempo anche l'equilibrio economico e finanziario di tutte le aziende ospedaliere e sanitarie siciliane. Le aziende hanno, dunque, le risorse necessarie per procedere al reclutamento».

Le procedure, che riguardano il cosiddetto Piano Triennale del Fabbisogno Aziendale, danno il via libero all'assunzione di ben 5.138 unità che potranno essere reclutate secondo le varie procedure nelle 18 aziende sanitarie e ospedaliere della Sicilia.

Quasi 1500 interessano le unità inserite in graduatorie che risalgono dal 2003 a oggi, più di 2000 invece le stabilizzazioni del personale medico, infermieri e personale socio-sanitario e amministrativi. Proprio le stabilizzazioni erano uno dei punti critici della Sanità, con medici, infermieri e figure professionali sanitarie in attesa da diversi anni.

A questi numeri si aggiungono oltre 1600 mobilità e i nuovi concorsi, che verranno presto lanciati. Inoltre, le aziende sanitarie della Sicilia sono già in grado di stipulare nuovi contratti.

«Adesso - spiega l'assessore alla Salute Baldo Gucciardi - spetta alle aziende procedere al reclutamento del personale. Noi come assessorato abbiamo dato l’autorizzazione a procedere. L'intenzione è quella di privilegiare in primo luogo il reclutamento nelle aree di emergenza-urgenza, dai pronto soccorso alle terapie intensive».

I bandi e i concorsi non sono ancora stati calendarizzati: le aziende ospedaliere procederanno a caricarli e a dare notizia sui propri siti web.

articoli recenti