MOSTRE
HomeEventiMostre

"L'oro della lontananza" a Catania: quando visitare la mostra di Francesco Balsamo

  • Fondazione Brodbeck - Catania
  • Fino al 4 luglio (ogni mercoledì e giovedì)
  • Inaugurazione 5 maggio, dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 20.00. Poi ogni mercoledì e giovedì, dalle ore 18.00 alle 20.00
  • Gratuito
Balarm
La redazione

Uno dei disegni di Francesco Balsamo esposti alla mostra "L'oro della lontananza"

La Fondazione Brodbeck ha il piacere di annunciare la personale dell’artista siciliano Francesco Balsamo dal titolo “L’Oro della Lontananza” a cura di Antonio Grulli, aperta al pubblico dal 7 Maggio al 4 Luglio 2024.

Una mostra di disegni. Disegni come luoghi di domanda. Uno stare sulla soglia di piccoli fogli e lasciar passare cose viste o immaginate. Nei disegni di Francesco Balsamo, zeppi di particolari, non c’è differenza fra vedere e immaginare, così come il buio può luccicare e la lontananza essere vicinanza.

Disegni metaforici, sono visioni dell’Altrove, nella fitta trama di segni o nel nitore di un solo segno continuo. E intorno ai fogli e fra loro, in questo orizzonte narrativo e atemporale, quasi orizzonte dietro l’orizzonte, balugina l’oro.

L’oro è un mistero, è divino, ma anche terrestre, è la luce che si fa materia, non è colore, è materia pura, sempre pronta a smaterializzarsi davanti a noi. E se l’oro è una metafisica della luce, i disegni di Balsamo, soprattutto quelli più stratificati e anneriti, sono una metafisica dell’ombra.
Adv
L’ombra che sa afferrare il tempo e riassumerlo in figure fuori dal tempo; perché quelle disegnate da Francesco Balsamo sono figure che non appartengono a un’epoca soltanto: alcune vivono nell’Ottocento, altre appartengono agli anni ’30 o ’50 del Novecento, tutte comunque vivono di enigmi e visioni.

Se nei disegni di piccolo formato si condensa il tempo passato, nei disegni a tratto, in quelli più fragili, disposti dentro una fila di teche, nei loro segni quasi trasparenti, si tratteggia il tempo più fuggevole, il tempo presente. Ma il tempo presente è già passato, e allora il disegno è una memoria di cose affastellate fuori dal tempo, di frammenti sparsi in uno spazio circoscritto, in un ignoto affidato a una matita o tracciato con un segno d’oro.

La mostra rientra nelle attività segnalate da "Societas Sicilia", un progetto di comunità che coinvolge un gruppo costituito da diversi artisti, galleristi, collezionisti, curatori, associazioni, fondazioni e musei siciliani. Una costellazione che a vario titolo contribuisce alla produzione artistica siciliana contemporanea e alla sua valorizzazione nel mondo.

Modifica orari
Dal 19 giugno cambiano i giorni di visita. La mostra è aperta al pubblico ogni mercoledì e giovedì, dalle ore 18.00 alle 20.00. 
 
Se vuoi essere informato su altri eventi come questo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

COSA C'È DA FARE