MOBILITÁ

HomeMagazineSocietàMobilità

A Natale puoi: dimenticare auto e moto, per le feste Palermo è più pedonale che mai

Per le vacanze di Natale l'isola pedonale parte da piazza Castelnuovo e arriva i Quattro Canti con novità al Cassaro: Palermo dice no alle auto e si alle biciclette (e ai pedoni)

Balarm
La redazione
  • 15 dicembre 2018

Via della Libertà a Palermo decorata per Natale

Un lungo, lunghissimo corridoio di Natale si apre a Palermo: tutta la via Ruggero Settimo chiude alle auto dalle 14 di giovedì 20 dicembre e fino alle 20 di domenica 6 gennaio,

Da Natale all'Epifania si può attraversare la via "dello shopping" a bordo dell'auto solo tagliadola dalla via Mariano Stabile.

L'esperimento è il secondo: già lo scorso anno una grande isola pedonale è stata organizzata in centro tra bancarelle e luminarie.

Da piazza Castelnuovo quindi e fino ai Quattro Canti e ancora sul versante mare, grazie alla chiusura del Cassaro basso e con il percorso Unesco già pedonale.

La novità di quest'anno è la pedonalizzazione del tratto di via Vittorio Emanuele tra via Roma e i Quattro Canti con l'apertura soltanto di una corsia centrale per le auto.

E le ditte di trasporto che riforniscono le attività commerciali? Lo scarico merci si può fare dal lunedì al sabato (esclusi i festivi) dalle 7 alle 10.



E anche per i mezzi delle forze dell’ordine, di soccorso e dei residenti delle novità: il limite è di 10 chilometri orari.

Ci sono comunque modi alternativi per muoversi a Palermo: oltre ai classici autobus la città è provvista di navette gratuite per spostarsi in centro e si chiamano “Free Express” e “Arancione - Centro Storico”.

La prima fa capolinea al parcheggio Basile, laddove vi è un immenso spazio anch’esso gratuito per parcheggiare la propria auto, e collega questo terminal con piazza Indipendenza senza effettuare fermate intermedie.

Un collegamento diretto, con frequenza dichiarata di 15 minuti (fonte: sito AMAT), che consente di giungere al perimetro della ZTL e accedere a piedi in corso Vittorio Emanuele da Porta Nuova.

La seconda, sempre gratuitamente per i cittadini, percorre le principali arterie stradali all’interno del centro storico e effettua svariate fermate tra cui la Stazione Centrale, piazza Marina, teatro Massimo, piazza XIII Vittime e piazza Indipendenza, dove è possibile scambiare con la Navetta Express precedente menzionata. Frequenza dichiarata 14 minuti.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI