SHOPPING

HomeMagazineLifestyleShopping

A Palermo tutti pazzi per il Black Friday: cinque consigli per non prendere fregature

Secondo Federconsumatori Palermo una famiglia su due farà acquisti e spenderà in media 163 euro. I settori più gettonati e una guida per comprare in sicurezza

Balarm
La redazione
  • 22 novembre 2022

Con il caro vita che avanza e in vista del Black Friday del 25 novembre tanti siciliani si stanno preparando a fare acquisti. Un modo anche per fare scorta di regali di Natale.

Un'occasione che negli anni ha fatto crescere sempre di più il numero delle persone che approfittano delle scadenze imminenti, che in molti casi riguardano le feste. Secondo Federconsumatori infatti sono sempre di più gli italiani che approfittano di questa giornata, circa il 41% (stime dell’O.N.F. – Osservatorio Nazionale Federconsumatori), con una spesa media a famiglia di circa 163,00 euro.

«A Palermo e provincia prevediamo un volume d'affari pari a 21 milioni di euro e di 40,9 milioni di euro per l’intera provincia - spiegano da Federconsumatori Palermo - . Circa una famiglia su due farà acquisti per il Black Friday e orientativamente ciascuna spenderà in media 165 euro, in linea con quanto stimato a livello nazionale. Circa il 58% degli acquisti sarà fatto online».
Adv
L'associazione di consumatori conferma come a livello nazionale la maggior parte di chi effettuerà acquisti (oltre il 62%) lo farà in vista delle festività natalizie, per comprare regali a prezzi scontati, soprattutto quelli più impegnativi. Anche chi decide di optare per regali o acquisti nel settore enogastronomico approfitterà degli sconti, ormai estesi anche al comparto alimentare.

I settori più gettonati quest’anno per Federconsumatori saranno gli articoli di elettronica (pc, tablet, smartphone, smartwatch, ecc.) e piccoli elettrodomestici, soprattutto per la cucina. E ancora tutto quello che riguarda l'alimentazione e servizi di ristorazione a pari merito con abbigliamento e calzature. Spazio anche agli acquisti di trucchi, prodotti e servizi per la cura della persona (dal parrucchiere alla manicure, dall’estetista al corso di trucco). E poi mobili e accessori per la casa. Una categoria insolita riguarda le visite ed esami medici, prodotti farmaceutici.

Gli sconti partono già dai giorni precedenti il 25 novembre – tanto che già in queste ore è possibile trovare offerte convenienti – e proseguono per tutto il weekend, fino ad arrivare al Cyber Monday, ovvero la giornata di lunedì dedicata agli sconti sui prodotti di elettronica.

Il Black Friday, tuttavia, non è solo occasione di acquisti a prezzo scontato e caccia agli affari, ma può nascondere numerose insidie: ecco perché Federconsumatori ha redatto una breve guida da seguire per acquistare in sicurezza e senza farsi prendere dall’"ansia da promozione".

A Palermo l'associazione in particolare consiglia:

- Prima di ordinare e/o acquistare, con qualche giorno di anticipo, monitorare i prezzi di ciò che si intende comprare, onde evitare fregature per prezzi gonfiati ad arte.

- In caso di acquisti online, fare ricerche sulla affidabilità (feedback) del venditore, sede e recapiti telefonici. In loro assenza, desistere dall’acquisto

- Fare sempre la stampa della procedura durante l'acquisto online · Valutare attentamente le condizioni di vendita: spese di spedizione, data di consegna, modalità per recedere dall’acquisto e relative spese per la restituzione. Le spese di spedizione, per piccoli acquisti, a volte li rendono poco convenienti.

- Preferire pagamenti esclusivamente con carte prepagate.

- Per gli acquisti online vale il diritto al ripensamento e il diritto alla garanzia. L’importante è sapere che la comunicazione deve essere fatta al venditore entro 14 giorni dalla consegna e che le spese di spedizione, in genere, sono a carico dell’acquirente.

Per far valere e tutelare i propri diritti rivolgersi senza esitazioni allo sportello Federconsumatori, chiamando lo 091 6173434.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI