Amico mio

HomeBlog › Amico mio

Figli, amici miei

Sarà ricordata come la campagna elettorale “in successione”: una bella rimpatriata di famiglia, tra amici appunto. Ovviamente tutte le persone citate sono “amici miei”

Carmelo Di Gesaro
Imprenditore e blogger
  • 28 aprile 2017

È partita la chiassosa partita delle liste lungo la ricerca del consenso. Tra queste, quelle legate al sindaco in carica Leoluca Orlando sembrano le più organizzate. Curiosa la lunga partecipazione di ex militanti del Popolo delle Libertà, Udc, Mpa etc etc, che negli anni S.O. (senza Orlando), si presero “l'onere” di sostenere per 10 anni Diego Cammarata, il cittadino del sorriso, l'unico, il suo.

In questi giorni, al grido sussurrato di “facciamo squadra”, in piazza Politeama, si raccolgono le firme a sostegno di alcune delle liste legate al primo cittadino. Firme, ricordiamolo, necessarie all'ottenimento del bollino verde per essere ammesse ufficialmente alla competizione. Dietro e davanti il super gazebo, tanti volti, vecchi e nuovi, della compagine Orlandiana. Tra loro anche Aurelio Scavone e Massimo Pullara, che non si ricandideranno, ma sempre a disposizione della squadra.

Tra la folla accorsa al triplo gazebo, consiglieri comunali, aspiranti uomini di potere e persone di fiducia del primo cittadino. Tra i capannelli di gente che millanta sorrisi, riconosco e saluto Fabio Giambrone, considerato da sempre il vero figlio dell'era del Professore. Politico nato da un parto in cogestazione con la città ed oggi Presidente della Gesap e a sua volta padre di Alfredo, tra i fondatori dell'iniziativa “I giovani con Orlando”.

Dicevamo, figli e amici miei! Questa infatti sarà ricordata come la campagna elettorale “in successione”. Tanto è vero che dietro alla presenza di due ex volti del centrodestra cammaratiano, Nunzio Moschetti e Alberto Campagna, con cui ho anche piacevolmente scambiato due chiacchiere, si formalizza il passaggio ufficiale del testimone, da padre in figlio e da sindaco in sindaco, della rispettiva prole.

Sarà infatti compito dei pargoli, Severino e Fiorella, raccogliere il voto di famiglia ed il cambio di casacca. Anche se Campagna, padre, tiene a precisare, che il salto è stato fatto tempo addietro, con l'adesione e la candidatura nelle liste dello scudo crociato a supporto di Crocetta. Ed è vero, pur suscitando sempre un ricordino con lacrima per un centrodestra tutto da bere e con un lascito a futura memoria. Curiosità nella curiosità, a spartirsi il volantino con Fiorella Campagna c'è Giovanni Apprendi, figlio di Pino, deputato ed ex consigliere comunale ai tempi della defunta quercia. Praticamente un'adozione a distanza.

Noti e meno noti. Anche nella sponda Ferrandelliana qualcosa si muove. Sarà Sabrina Figuccia a succedere al padre, ma non al fratello Vincenzo, deputato regionale, conduttore e autore, della nota trasmissione di denuncia televisiva “Dillo a Figuccia”. La trasmissione, in onda solo su alcune reti private, è ispirata ad un lungomentraggio fantasy mai realizzato: “Dillo a Maurizio”. Nel film, “Maurizia Paradiso”, in preda ad un raptus sessuale con un microfono, si accoppia ripetutamente e selvaggiamente in sogno con “Maurizio Costanzo”, che, nel frattempo, realizza interviste, facendo nascere il più grande format televisivo di denuncia a sfondo sessuale della storia.

Il programma, grazie alle sue narrazioni su quelli che si chiamano “Maurizio”, sarebbe poi potuto essere vincitore di ben 2 Grammy, 24 telegattoni ed avrebbe consegnato una palma d'oro, come attore non protagonista, ad un altro “Maurizio”, Prollo, conosciuto sul set di “Ragazzi Fuori”, come “Francesco Benigno”, ma che a differenza del più noto, non dovrebbe essere tra i candidati di nessun partito (Tutto questo “potrebbe non essere vero, nonché frutto della mia fantasia”).

Sempre con Ferrandelli dovrebbe esserci Mariano Capitummino, figlio di Angelo, ex Presidente dell'Assemblea Regionale e compaesano mio. Insomma sarà una bella rimpatriata di famiglia, tra amici appunto.

P.s. Ovviamente tutte le persone citate sono “amici miei”.

articoli recenti