CURIOSITÀ

HomeMagazineSocietàCuriosità

Chiuso in cubo di vetro senza cibo per oltre 20 giorni: la sfida di Christian Carapezza a Palermo

Arriva nel capoluogo siciliano una delle sfide più ardue del mondo dell'illusionismo che lascerà col fiato sospeso. Ecco dove assistere allo spettacolo "The Cube"

Balarm
La redazione
  • 21 ottobre 2021

L'illusionista palermitano Christian Carapezza

Oltre venti giorni chiuso senza cibo in un cubo di vetro, un'esperienza estrema che richiede tanta tenacia, concentrazione e determinazione.

Tutte caratteristiche che fanno parte dell'anima di Christian Carapezza, illusionista palermitano pronto a una nuova sfida.

Autore e protagonista di spettacoli internazionali e nazionali come il “Danger Show”, “Tu Si Que Vales”, e “Italia’s Got Talent”, su Canale 5, Carapezza quest'anno è infatti protagonista dell'impresa The Cube (annullata nel 2020 a causa della pandemia).

Ed è così che sabato 30 ottobre, alle ore 18.00, Christian Carapezza si chiuderà nel suo cubo di vetro trasparente a 2 metri di altezza, davanti l'ingresso del centro commerciale Conca D'Oro a Palermo.

Tenterà di sopravvivere, senza cibo, per oltre 20 giorni sotto gli occhi di telecamere che riprenderanno la sua impresa 24 ore su 24 per trasmetterla sui canali social dell'illusionista e del centro commerciale.



Non potrà interagire con nessuno, ma avrà con sé un pc dove terrà una sorta di "diario di bordo" digitale per poter condividere le sue sensazioni ed emozioni che lo pervaderanno durante il lungo periodo di permanenza all'interno del cubo.

L'unico modo per interagire col mondo sarà, appunto, grazie alle dirette e ai post che l'illusionista stesso condividerà sui canali social per poter permettere al pubblico di porgli delle domande.

Molti i commenti dei suoi amici del mondo dello spettacolo che lo supportano nella sua sfida con un pizzico di ironia. Il cabarettista Antonio Pandolfo scherza:"Chi ti ci porta? Sempre cose estreme!", mentre Toti, del duo comico palermitano Toti e Totino, esprime il desiderio di volergli fare compagnia per perdere qualche chilo di troppo.

«L’emozione e l’adrenalina sono a mille - dice Christian Carapezza -. Sono consapevole delle difficoltà collegate a questa impresa, ma è proprio questa sensazione a spingermi a superare ogni limite. Non mangerò per un mese, andrò avanti solo bevendo circa 5 litri di liquidi al giorno».

«È una prova di resistenza - continua l'illusionista - penso soprattutto allo stato emotivo: devo prepararmi e sottopormi a momenti di difficoltà e sconforto. Perché so già che, in un periodo così lungo, dovrò affrontarli. Ma non ho alcuna paura. Sfido me stesso e spero che tanti mi vengano a vedere e, soprattutto, ad incoraggiare».

Il direttore del centro commerciale Andrea Chiarioni, in relazione all'impresa, spiega che «il Conca D'Oro ha deciso di sostenere il progetto, anche se un po’ folle, di Christian Carapezza perché crediamo nell’importanza di essere al fianco del territorio e dei suoi protagonisti».

«Christian - aggiunge Chiarioni - è un talento siciliano che ha, però, varcato i confini internazionali grazie alla sua originalità e stravaganza. Originalità e stravaganza che ci piace fare un po’ nostre dimostrando che il Conca D'Oro non è solo un punto di riferimento per il fashion e lo shopping ma un luogo dove poter far arte, spettacolo e intrattenimento di un certo livello».
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI