PERSONAGGI

HomeMagazineFoodPersonaggi

Il premio Oscar Stanley Tucci porta la Sicilia sulla CNN: e si gusta anche una bella arancina

Un vero e proprio amore quello per il cibo che ha portato la star hollywoodiana ad occuparsene per "Searching for Italy", una serie tv dedicata alle cucine regionali d’Italia

Balarm
La redazione
  • 26 febbraio 2021

Stanley Tucci assaggia un'arancina sul traghetto che lo porta in Sicilia

La sua grande passione per la cucina è nota. Da anni sperimenta, crea e "condivide" in una maniera tutta sua, alla Stanley Tucci appunto, che significa eleganza ma anche ironia.

Chi lo ama come attore e lo ha visto nelle sue straodinarie interpretazioni lo amerà forse ancora di più vedendolo tra i fornelli, per non parlare poi se ci porta alla scoperta dei piatti e delle delizie della cucina italiana. Dalla Lombardia alla Sicilia.

Giusto per citare solo alcuni dei film come attore, ricordiamo Amabili resti (per cui ha vinto l'oscar come miglior attore non protagonista) Il caso Spotlight, The Terminal, il Diavolo veste Prada, Supernova o ancora L'onore dei prizzi, La regola del silenzio e ovviamente ricordiamo anche alcuni dei film da lui diretti come L'arte di essere amici, Blind date, Il Segreto Di Joe Gould.

E ha diretto anche Big Night insieme a Campbell Scott la cui la trama pare a tratti autobiografica: ci sono due fratelli, Primo e Secondo, che emigrano negli Stati Uniti d'America dall'Italia allo scopo di aprire un ristorante nel New Jersey, Nonostante i piatti particolari ed il gusto raffinato del cuoco, il locale fatica a trovare una clientela stabile e la coppia si rivolge al proprietario di una locanda vicina, Pascal, per trovare una soluzione.



Tornando al mondo della cucina, in Julie & Julia era il marito di Meryl Streep e assaggia tutti i piatti francesi che la moglie impara nella scuola parigina Cordon Bleu.

Tucci Aveva espresso la sua passione per la cucina già sui libri, nel 2012 ha pubblicato il best seller Tucci Cookbook e nel 2014 Tucci Table, in cui ricorda la sua infanzia e racconta anche dei suoi nonni che arrivarono negli Stati Uniti dalla Sicilia, le domeniche a tavola, la pasta preparato per il pranzo della domenica dai nonni nel New Jersey: il timballo di ziti con il ragù.

Da lì poi sono arrivati altri libri scritti a quattro mani con la seconda moglie Felicity Blunt e durante il primo lockdown una web serie via Instagram, incentrata sulla preparazione di alcuni cocktail.

Passione che lo portato nel tempo ad affinare tecnica e gusto e ad arrivare ad occuparsi di cucina nel nuovo programma per la CNN Searching for Italy, una serie tv che sta spopolando, dedicata alle cucine regionali d'Italia.

Tucci, il nome già parla da solo, ha origini italiane di cui ama vantarsi, suo padre era un insegnante d’arte a Firenze, sua madre una casalinga di Cittanova (in provincia di Reggio Calabria) è nato e cresciuto a New York (anche se da bambino ha passato un anno della sua vita nella città toscana) e ha chiamato i suoi figli tutti con nomi italiani.

Ma andiamo ai piatti che racconta in questo viaggio in cui ogni puntata è dedicata a una regione o a una città, Milano, Roma, Bologna, Napoli e la Costiera Amalfitana, Toscana, Sicilia.

E partiamo proprio dalla Sicilia, dove si fa preparare una "meravigliosa" pasta alla norma che, come vi abbiamo raccontato su Balarm, è talmente buona e radicata nella nostra cultura che la Fipe Confcommercio (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) ha proposto la candidatura del piatto a patrimonio culturale gastronomico dell’Unesco.

In Sicilia l'attore italo-americano ha anche incontrato la produttrice vitivinicola Arianna Occhipinti. Tra gli argomenti di cui parla nella puntata c'è anche la delicata questione dei tanti giovani che abbandonano i piccoli paesi per cercare lavoro altrove e quindi non portino altrove le ricchezze enogastronomiche della propria terra.

«La Sicilia - dice la produttrice - è una regione povera e si investe pochissimo sull’imprenditoria femminile, anche se le donne qui sono sempre state molto attive a livello economico e commerciale e il mio obiettivo è proprio essere ambasciatrice di questi ottimi prodotti».

A Napoli prepara la vera pizza cotta al forno mentre a Firenze scopre la storia delle buchette del vino. A Milano non poteva non scegliere il risotto giallo, a Roma la carbonara, a Bologna, immancabilmente, il ragù. Nella sua amata Sicilia, come vi dicevamo, torna per una pasta alla norma da gustare boccone dopo boccone.

Sul sito della CNN scrivono: "Dopo aver visto "Stanley Tucci: Searching for Italy", cercherai senza dubbio qualcosa da mangiare. Ogni episodio è pieno di specialità regionali, preparate sia in cucine familiari che in ristoranti scenografici.
Qui sotto c'è una guida episodio per episodio su dove puoi trovare alcuni dei piatti che Tucci assaggia avidamente sullo schermo".

Non vi rimane che divorare le puntate già andate in onda e rimanere in attesa di quella girata in Sicilia che andrà in onda il 21 marzo 2021.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI