RICETTE

HomeNewsFood & WineRicette

In Sicilia è il dolce per eccellenza delle feste di Natale: perché il buccellato si chiama così

Facilissimo da fare, farcito da un golosissimo ripieno di frutta secca e miele . Una volta fatto, questo dolce entrerà a far parte della vostra famiglia (anche gluten free)

Valeria Cosentino
Food blogger
  • 9 dicembre 2023

Per visualizzare questo video, dai il tuo consenso all'uso dei cookie dei provider video.
Un dolce tipico della tradizione natalizia siciliana è sicuramente il buccellato. Facilissimo da fare, farcito da un golosissimo ripieno di frutta secca e miele . Una volta fatto, questo dolce entrerà a far parte della vostra famiglia.

Qui lo trovate la ricetta da me rivisitata in versione senza glutine, senza burro, senza lattosio, ma di una golosità infinita.

Curiosità
Il Buccellato siciliano è uno dei dolci tradizionali più amati dell’isola, dal sapore intenso e dal profumo inebriante, le origini di questo dolce rimangono incerte, ma si pensa che la sua storia sia legata al periodo arabo-normanno dell’isola. Il termine “buccellato” deriva dal latino “buccellatum”, che significa pane secco.

Era un tipo di pane, preparato con farina di grano duro, lievito madre, uva passa e spezie, a forma di ciambella incisa lungo i bordi che ricordava vagamente l’attuale buccellato siciliano. In alcune aree il buccellato viene chiamato anche cudduredda, termine siciliano di origine greca che significa "coroncina".
Adv
Il buccellato è, infatti, una ciambella di pasta frolla siciliana farcita con un ricchissimo ripieno di frutta secca e altri ingredienti che variano a seconda della zona in cui viene preparato. Con il passare dei secoli, il buccellato è stato modificato e arricchito con altre ingredienti, come il miele, le mandorle e il cioccolato. Inoltre, sono nate varianti regionali, con diverse forme e ricette.

Oggi il buccellato è uno dei dolci più rappresentativi della tradizione siciliana, simbolo della convivialità e della gastronomia locale. Ogni città e ogni famiglia custodisce gelosamente la propria ricetta, ma tutti concordano sul fatto che il segreto per un buon buccellato sta nella scelta degli ingredienti di alta qualità e nella pazienza nella preparazione.

Ingredienti
Farina mix per pasta frolla Nutri Free 280 g. Zucchero bianco semolato 100 g. Olio di semi 80 ml. Uova 2. Cannella in polvere q.b. Lievito in polvere per dolci 1/2 cucchiaino. ( senza glutine). Per la farcia : Mandorle sgusciate 50 g. Nocciole sgusciate 50 g. Gherigli di noci 50 g. Granella di pistacchi 50 g. Gocce di cioccolato 50 g. Miele 100 g. ( io ho usato quello d’acacia).

Per decorare: Granella di pistacchi q.b. Miele 1 cucchiaino e acqua 1 goccio. ( per spennellare).

Preparazione
In una ciotola capiente lavorate le uova con lo zucchero, aiutandovi con una frusta manuale. Successivamente aggiungete la vanillina, l’olio e mescolate. Aggiungete la farina e il lievito, lo zenzero ed iniziate a impastare con le mani il tutto con forza ed energia fino a creare un panetto liscio e omogeneo.

Questo tipo di frolla, proprio per l’aggiunta dell’olio al posto del burro, non necessita di riposo in frigo e la potete usare subito. Per adesso mettetelo da parte e preparate la farcia del buccellato. In un mix o robot da cucina mettete le mandorle, le nocciole e le noci insieme ad un cucchiaino di zucchero.

Tritate grossolanamente. Mettete il trito di frutta secca, in una ciotola insieme alla granella di pistacchi, le gocce di cioccolato ed il miele e amalgamate bene il tutto. Mettete il composto su un foglio di carta da forno e formate un salamino. Una volta formato il salamino, arrotolatelo con la stessa carta da forno e riponetelo in freezer per 15 minuti.

Nel frattempo stendete il panetto di frolla non troppo sottile. Riprendete la farcia dal freezer, posizionatelo sulla frolla stesa, facendo uscire il ripieno da un lato. Arrotolate la frolla in modo da chiudere il salamino di frutta secca. Create una ciambella. Posizionate il buccellato su una teglia foderata con della carta da forno.

Se non avete la pinza adatta alla decorazione per buccellati, con due forchette, incidete la superficie del buccellato. Infornate il buccellato in forno ventilato, precedentemente riscaldato, a 180 ° per 30/35 minuti, regolatevi in base al vostro forno. Trascorso il tempo di cottura, sfornatelo e fatelo raffreddare per 10 minuti. Adesso spennellatelo con una miscela fatta da miele e acqua. Aggiungete la granella di pistacchi…et voilà il buccellato senza glutine è pronto per essere gustato !

Consiglio
Conservate il buccellato in un contenitore con il coperchio.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

I VIDEO PIÙ VISTI