Lavoro

HomeInformagiovaniLavoro

L'occasione per chi cerca il lavoro stabile: il ministero della Giustizia assume 400 persone

Il ministero della Giustizia ha pubblicato un bando con 400 posti a disposizione. C'è tempo fino al 17 dicembre per inviare la propria candidatura. Ecco cosa c'è da sapere

Balarm
La redazione
  • 20 novembre 2020

Se avete voglia di un lavoro stabile, siete laureati in discipline giuridico-economiche o se anche lavorate già per l'amministrazione giudiziaria, ecco un'occasione che fa per voi.

Il ministero della Giustizia ha dato vita ad un bando per il reclutamento di ben 400 persone da assumere nei vari distretti italiani con profilo non dirigenziale.

Il bando è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale numero 90 del 17 novembre 2020 e l'assunzione del personale è per titoli ed esame orale. Il profilo esatto per cui si verrà assunti è quello di direttore, da inquadrare nell’area funzionale Terza, fascia economica F3.

Per partecipare, come dicevamo, serve una laurea in Giurisprudenza, in Economia ma anche in Scienze politiche o Sociologia. A questi titoli se ne aggiungono altri, specifici, che potete consultare attraverso il bando di concorso. Bisogna ad esempio essere iscritti all'ordine degli avvocati o avere insegnato materie giuridiche.

I titoli in possesso vengono valutati secondo una scheda di valutazione di punteggi che trovate all'interno del testo ministeriale.

Le domande di partecipazione potranno essere inviate esclusivamente on line collegandosi al sito del ministero della Giustizia. Il giorno di scadenza per l'invio delle domande è il 17 dicembre 2020.

ARTICOLI RECENTI