EVENTI

HomeMagazineLifestyle

Guarda che (Super) luna: l'eclissi torna dopo 150 anni, ecco dove vederla il 31 gennaio

Una straordinaria eclissi totale di luna nella notte tra mercoledì 31 gennaio e giovedì primo febbraio: la chiamano "super luna blu", ecco perché e da dove vederla a Palermo

Mohamed Maalel
Booklover compulsivo
  • 30 gennaio 2018

La notte tra mercoledì 31 gennaio e mercoledì primo febbraio è prevista l’eclissi di Super Luna, ma i siciliani potranno osservare l’evento solo attraverso il sito Virtual Telescope o dai telescopi offerti dal Planetario di Villa Filippina. Ma niente tristezza: anche noi potremmo godere della Super Luna il prossimo 27 luglio.

L'evento astronomico è in sostanza un’eclissi totale di luna, momento in cui la Luna apparirà molto più grande e luminosa del solito. In questa eclissi totale la Luna, la Terra e il Sole saranno perfettamente allineate, m questa sarà anche una “Super Luna blu”, termine che sta ad indicare la seconda Luna piena che cade nello stesso mese, e sarà l’ultima del ciclo iniziato lo scorso dicembre.

Cosa accadrà precisamente? «La luna si troverà al perigeo - racconta Marcello Barrale, direttore del Planetario di Villa Filippina - che rappresenta il punto più vicino alla Terra, e per questo si presenterà più grande a occhio nudo».

La Luna cadrà nel cono d’ombra creato dalla Terra, attraversando prima la penombra, poi passando in ombra e infine, dopo essere uscita, interesserà di nuovo la fascia di penombra.

In questa occasione la luna si tingerà di rosso lasciando nell’ombra la Terra a causa dei raggi del Sole, che colpendo l’atmosfera vengono respinti dall’atmosfera che filtra poi le lunghezze d’onda del blu, lasciando passare quelle rosse rendendo la Luna in una veste sanguinea.

Una combinazione di eventi che non avveniva da più di 150 anni. Ma a godere dello spettacolo rosso saranno solo gli abitanti dell’Asia, dell’Australia e dell’America. In Sicilia la Luna rimarrà, come al solito, bianca.

«L’evento non sarà visibile dalla Sicilia, se non con telescopi, a causa delle condizioni climatiche - continua - anche perché l’eclissi avverrà, in Italia, nel primo pomeriggio, alle 14.20 circa.

Per l’occasione infatti il Planetario di Villa Filippina offre gratuitamente la possibilità di usufruire di telescopi sul prato, per poter così assistere da vicino alle piccole trasformazioni che si potranno osservare dal nostro Paese.

Inoltre l’evento sarà osservabile in diretta streaming grazie al sito Virtual Telescope, a partire dalle 17 di domani, che trasmetterà anche le immagini dell’eclissi totale direttamente dagli Usa e dall’Australia a partire dalle 12.30, sempre domani.

In ogni caso, anche dalla Sicilia si potrà vedere uno spettacolo simile a occhio nudo: «la prossima eclissi sarà il 27 luglio e in questa occasione la si potrà vedere anche da noi» rassicura Barrale.

articoli recenti