GLI EVENTI CULTURALI

HomeMagazineCultura

Il Circuito del Mito: i prossimi appuntamenti

Chiuso il primo mese di programmazione, che ha visto tra i protagonisti Alberto Veronesi e Franco Battiato, ecco i prossimi appuntamenti

Balarm
La redazione
  • 20 gennaio 2011

Giro di boa per il Circuito del Mito, la rassegna dell'assessorato al Turismo, Sport e Spettacolo nata da un'idea di Franco Zeffirelli nel '98 e ripresa nel 2009 dall'assessorato per coniugare cultura e turismo e partita lo scorso 20 dicembre. Chiuso il primo mese di programmazione - che ha visto tra i tanti protagonisti Alberto Veronesi, il Coro del Patriarcato Ortodosso di Mosca, Franco Battiato e l'attore Peppe Barra -, anche in quest'ultima tranche, il Circuito offre appuntamenti di prim'ordine come il concerto del violinista Salvatore Accardo, ritenuto dalla critica uno dei maggiori talenti del Novecento e che si esibirà sabato 22 e domenica 23 gennaio a Marsala e Partanna (inizio ore 21); oppure “La favola del Poeta”, una rappresentazione realizzata appositamente per il Circuito del Mito e che avrà come protagonista, Noemi Smorra, la “Lucia” de i “Promessi Sposi – Opera Moderna” di Michele Guardì.

Il programma del cartellone è vario. Si va dai concerti di musica classica “Note di Sacralità” a Palermo fino al 30 gennaio nelle chiese di San Domenico e di Santa Maria La Nova con diverse formazioni (dal Coro Sancte Joseph, Ensemble di Musica Antica, Ensemble Quatour e The Bass Quartet); al tour per l'isola di Messina Brass Band, gruppo composto solo da ottoni e percussioni; ai talenti (musicisti e cantanti lirici, ndr) dello spettacolo il Sacro dei Musici Russi con un programma che raccoglie brani della tradizione più profonda e religiosamente significativa della cultura ortodossa russa insieme a pagine musicali che hanno segnato anche la tradizione di musica sacra occidentale.



«Il calendario unisce momenti di grande musica a rappresentazioni teatrali e mostre di spessore - dichiara l'assessore regionale al Turismo, Daniele Tranchida - È un modo per accendere i riflettori su chiese, ex filande, tonnare restaurate e dialogare con quella fascia di turismo attento all'offerta culturale di un luogo oltre che alle sue bellezze storico-architettoniche». Evento di punta, il concerto del maestro Accardo. Lo spettacolo sarà diviso in due parti. «La prima - spiega il direttore artistico Giancarlo Zanetti - vedrà in scena l’Orchestra I Solisti del Mediterraneo (nata dalla collaborazione con l’Orchestra Filarmonica di Palermo), accompagnata dal pianista siciliano Gianfranco Pappalardo Fiumara; la seconda, invece, il maestro Accardo con la pianista Claudia Manzini».

I Solisti del Mediterraneo eseguiranno un programma italiano dedicato, tra l'altro, al compositore Antonio Salieri. Accardo eseguirà un repertorio che va dal Mozart “italiano” a César Franck, sublime compositore della vita musicale francese nella seconda metà del XIX secolo. A Marsala, teatro del concerto sarà la chiesa Madre San Tommaso di Canteerbury che ospita tele di grande valore firmate dal Gagini. A Partanna, invece, la Chiesa Madre Trasfigurazione di Nostro Signore Gesù Cristo, esempio di architettura Seicentesca con uno dei più bei organi antichi della provincia di Trapani. Giovedì 27 gennaio, a Palagonia in provincia di Catania, andrà in scena, invece, “La Favola del Poeta” di Ilenia Costanza con Noemi Smorra. Uno spettacolo di prosa e musica, con movimenti coreografici e canzoni dal vivo (tratto dalle opere pirandelliane "I Giganti della Montagna", "La Favola del Figlio Cambiato", "Ciàula scopre la Luna") e che avrà come location il palazzo ottocentesco Ponte, dal nome del suo proprietario, il professore Gaetano Ponte, fondatore della prima cattedra di vulcanologia in Europa. “La Favola del Poeta” sarà venerdì 28 a Racalmuto (Agrigento) al teatro comunale Regina Margherita; il giorno dopo a Canicattì (Agrigento) al teatro comunale sociale e domenica 30 a Pace del Mela (Messina) al teatro comunale Auditorium.

Per gli amanti dell'arte contemporanea, infine, tre mostre. A Messina (fino al 20 febbraio), il doppio appuntamento di “Attraversamenti - Crocevia di Culture contemporanee” con la personale di Enzo Migneco, in arte Togo, al Rettorato dell'Università; e la collettiva di artisti di arte contemporanea provenienti dal bacino euromediterraneo, allestita nel gioiello liberty di Villa Pace. A Siracusa (fino al 10 febbraio), invece, presso la Galleria Civica Montevergini, la collettiva “Sicilia Sopra tutti”, che espone tele di grande formato di 13 siciliani affermati a livello nazionale e non solo.

ARTICOLI RECENTI