La denuncia

HomeMagazineTerritorio

La denuncia delle associazioni jazzistiche

Balarm
La redazione
  • 18 febbraio 2004

Le associazioni jazzistiche siciliane denunciano la gravissima crisi di tutto l’associazionismo musicale siciliano dovuta soprattutto  al continuo e crescente depauperamento delle risorse a disposizione della legge regionale 44/85. Infatti,se da un lato,le risorse economiche generali nel 2003 sono ritornate ai livelli del 1986,dall’altro le stesse poche risorse  sono state utilizzate nell’ultimo triennio per contributi a pioggia, senza nessun criterio selettivo e di valutazione dell’attività svolta,  ad associazioni che,a nostro avviso,non avevano neppure i requisiti essenziali previsti dalla legge regionale sulle attività musicali.

Il risultato è che la quasi totalità delle associazioni musicali “storiche sono sul punto di chiudere i battenti,a dispetto dell’attività concertistica svolta negli ultimi 20 anni con continuità e metodo. Ciò aveva consentito alla  Sicilia di porsi all’avanguardia sia per numero di associazioni musicali professionali sia per numero di concerti svolti,in particolar modo nel campo jazzistico. Temiamo che dietro questa politica irragionevole si celi il tentativo di cancellare del tutto la legge 44/85 e,di conseguenza,tutto il patrimonio concertistico siciliano che è divenuto negli anni risorsa comune del territorio. Continuiamo a pensare anche che l’associazionismo culturale rimanga una risorsa fondamentale di ricchezza propositiva da sviluppare e potenziare secondo chiari criteri selettivi e verifiche di qualità e che nessun mega-organismo che pretenda di esaurire tutte le esigenze di fruizione musicale sia di per se sufficiente.



Le associazioni jazzistiche siciliane sono convinte che dopo 20 anni la legge sulle attività musicali meriti profonde innovazioni e non si esimeranno da un confronto serio con il Governo regionale e le forze politiche che mostreranno sensibilità a tale proposito, facendosi carico di avanzare proposte che vadano nella direzione di un  generale miglioramento  e del rafforzamento delle attività musicali in tutto il territorio siciliano. Pertanto chiedono all’Assessore on.Granata un incontro urgente perché si discuta della grave situazione attuale prima delle assegnazioni del 2004. Chiedono altresì a tutte le forze politiche siciliane di farsi carico della crisi attuale e di impegnarsi a sostenere in tutte le sedi le ragioni dell’associazionismo musicale siciliano,una presenza culturale di cui la Sicilia non può fare a meno.

BRASS GROUP CATANIA
ASSOCIAZIONE CATANIA JAZZ
BRASS GROUP ACIREALE
BRASS GROUP MESSINA
ASSOCIAZIONE MUSICARTE CALTANISSETTA
ASSOCIAZIONE MUSICHE PALERMO
ASSOCIAZIONE ALEA PALERMO
ASSOCIAZIONE MUSICA INSIEME PALERMO
BRASS GROUP TRAPANI
BRASS GROUP ALCAMO




ARTICOLI RECENTI