MUSICA

HomeMagazineCulturaMusica

La Piccola Orchestra Malarazza sbarca a Canale 5

Il gruppo, composto da cinque palermitani, con la canzone "Sicilia" ha conquistato il pubblico del talent show di Canale 5 "Italia's Got Talent"

  • 12 maggio 2011

Condividi questo articolo via e-mail

* = campi obbligatori

Hanno conquistato il pubblico italiano con la canzone “Sicilia”, dedicata al loro popolo e alla loro terra: sul palco del talent show di Canale 5 “Italia's Got Talent” sono saliti i cinque componenti della Piccola orchestra Malarazza. Sono Alessio Alessandra (voce), Alessandro Adamo (chitarra e voce), Tiberio Greco (chitarra e voce), Mimmo Pontillo (contrabasso), Giuseppe Sanfilippo (fisarmonica) e Mirko Adamo (percussioni). La partecipazione al talent show, che farà felici i fan della band, non è stata una scelta facile per il gruppo palermitano, inizialmente combattuto tra il desiderio di partecipare al talent e la voglia di non tradire la musica che si fa sui palchi e nei locali, dove l′uditorio è dinamico e interagente. In questi luoghi la Piccola orchestra Malarazza ha sempre trovato il proprio terreno fertile, perché è qui che la musica è più autentica, vera, "live".

«Avevamo qualche perplessità nell'affrontare un'esperienza in cui la musica non fosse la protagonista indiscussa - ha detto Alessio Alessandra - specie in un programma dai contorni molto goliardici. Alla fine ha prevalso la volontà di mettersi in gioco, di giocare con la musica, seppur con la serietà del musicista che pretende tanto da sé stesso. E ora che l'esperienza è stata vissuta, possiamo dire che ne è valsa la pena. Un'esperienza che si racconta in 2 minuti e 30 secondi di esibizione, in cui è uscito tutto il cuore di sei ragazzi siciliani innamorati della musica. Straordinaria è stata la carica emotiva che ci ha donato quel pubblico televisivo che avevamo immaginato fatto di cartone e privo di sangue nelle vene. Cosa ci aspettiamo adesso? Vogliamo solo essere buoni custodi della nostra arte e della nostra memoria, così da assaporare ogni giorno di musica come se fosse il primo».

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DEL MESE