IL LOCALE

HomeMagazineFood

Sapore, salute e pasta fresca: la cucina bio di Pastando

Tanti tipi di pasta fresca e condimenti siciliani cucinati con ingredienti provenienti da agricoltura biologica: tra qualità, gusto e salute, a Palermo apre Pastando

  • 12 dicembre 2016

Un piatto di pasta fumante ricco di condimento, cibo immancabile sulla tavola dei siciliani: a Palermo apre un locale interamente dedicato alla pasta fresca e condimenti realizzati con prodotti di aziende agricole siciliane, Pastando, in via Valerio Villareale 21.

Qualità, gusto, attenzione per la salute e ambiente, elementi indispensabili per questa attività che, a prezzi economici, opera in modalità fast-food e take-away. Per informazioni, prenotazioni e domicili è possibile chiamare il numero 091.7654787. Il locale è aperto domenica e lunedì dalle 10.30 alle 15.30, martedì, mercoledì e giovedì dalle 10.30 alle 21.00, venerdì e sabato dalle 10.30 alle 21.30.

Pastando si presenta così una delle poche realtà presenti a Palermo che ha come missione quella di essere un vero e proprio trait d'union tra il mondo delle aziende agricole e il consumatore con l'obiettivo di far conoscere le buone prassi e le ottime materie prime prodotte.

Uno spazio non solo per mangiare ma anche per dialogare, godere della buona musica, approfittare di un momento di relax o continuare a studiare o lavorare, e per "sperimentare": protagonisti sono gli stessi clienti che possono scegliere il tipo di pasta fresca e il condimento, cucinato con prodotti freschi e non surgelati in base a ciò che le aziende agricole forniscono.

Tra la pasta fresca che Pastando produce giornalmente, senza uova per essere ancora più leggera, gli gnocchi, le caserecce, rigati, pappardelle, spaghetti quadrati e i ravioli, ogni giorno preparati con un ripieno diverso. Nota importante: la pasta è prodotta solamente con acqua e semola di grano duro 100% siciliano o farine speciali come la semola integrale di Tumminia Bio.

Un invito ad assaporare un piatto di pasta utilizzando il box brevettato da Pastando, un kit (con un piatto in polpa di cellulosa e le posate in legno) per mangiare in piedi o seduti, accomodandosi al tavolo "social", l'eatable, per caricare il proprio dispositivo con un caricatore usb e di accedere alla rete WI-FI.

Gusto, comodità e "trasparenza": per coinvolgere nella preparazione della pasta, il laboratorio e la cucina sono a vista. Il cliente può interagire con lo chef e il mastro pastaio, guardarli all’opera e godere di un momento di cultura ma anche di spettacolo senza trucco e senza inganno.

Oltre al domicilio, è possibile usufruire del servizio di Just Eat; in questo caso Pastando consiglia di ordinare la pasta secca di grano duro 100% siciliano proveniente da Sciara. All'interno del locale, invece, Pastando propone nel suo store prodotti provenienti dalle aziende agricole siciliane.

ARTICOLI RECENTI