INIZIATIVE

HomeMagazineTerritorio

Nativi digitali si nasce giovani marmotte si diventa: nuovi percorsi al Parco Avventura

Tra i boschi delle Madonie il Parco Avventura offre un nuovo percorso acrobatico per i bimbi e questa estate nuovi campi estivi per ragazzi dagli 8 ai 15 anni

Balarm
La redazione
  • 29 aprile 2019

Nuovo percorso acrobatico per bambini del Parco Avventure Madonie

Stare all'aria aperta dopo un intero anno passato sui libri e a testa bassa sul pc e sullo smartphone sembra quasi un miraggio.

Eppure vivere un'avventura in mezzo ai boschi in perfetto stile "giovane marmotta" (ricordate il manuale di Qui Quo e Qua?) in Sicilia è più semplice di quanto pensiate.

Il Parco Avventura delle Madonie, a Petralia Sottana, è destinato a conquistare i cuori di piccoli e grandi esploratori che vogliono apprendere tutti i segreti per orientarsi in mezzo alla natura.

È stato inaugurato il nuovo percorso acrobatico per bambini piccoli in totale sicurezza (da tre a otto anni): con cinque casette collegate tra loro da ponti di corda e da funi, dove i piccoli possono districarsi autonomamente, in ogni casetta si vivono esperienze nuove come guardare in cielo col telescopio, usare un cannocchiale o guardare la propria immagine in uno specchio deformante.

In estate al Parco, che ricordiamo essere tra i boschi delle Madonie che fanno parte dei Geoparchi Unesco, si organizzano dei campi estivi della durata di otto giorni, per ragazzi dagli otto ai quindici anni di età dove si fa tanto sport e attività all'aria aperta, dai famosi percorsi tra gli alberi con funi e corde, alle basi di orientamento con bussole e mappe, come accendere un fuoco e allestire un bivacco per il pic nic, insomma un piccolo corso per diventare più autonomi, intraprendenti e curiosi.

All'interno delle strutture del Parco, grandi e piccini possono esercitarsi alla scoperta della natura, con eccitanti percorsi acrobatici in altezza, emozionanti piste per mountain bike, nel tiro con l'arco, e ancora: gare di orientamento ed escursioni naturalistiche.

Per i nativi digitali abituati a trovare tutto con un'App i primi giorni potranno sembrare un po' strani, ma quando la natura e la manualità rapiscono il cuore dei ragazzi svegli e curiosi, fare a meno della natura di ritorno a casa sarà impossibile.

Astuzia e abilità sono due qualità che non si imparano con un'App ma solo con una grande insegnante come Madre Natura.

articoli recenti