ITINERARI E LUOGHI

HomeMagazineTurismoItinerari e luoghi

Niente è più social di un paese: Vallelunga Pratameno in un video promozionale (senza filtri)

La narrazione di una quotidianità locale, nell'entroterra siciliano, come narrazione collettiva di quei paesi che hanno ancora l’identità con cui sono nati. Il soggetto del clip è a firma di Sofia Muscato

Grazia La Paglia
Giornalista e blogger
  • 8 agosto 2021

La narrazione di una quotidianità locale come narrazione collettiva di quei paesi che hanno ancora l’identità con cui sono nati. Una identità che, nonostante la capillare modernizzazione e standardizzazione di usi e costumi, resiste al tempo: un’identità intrisa di socialità.

Tutto questo senza contrapporsi al nuovo, ma vivendo in simbiosi con esso. Il video promozionale di Vallelunga Pratameno (piccolo comune dell’entroterra siciliano, in provincia di Caltanissetta), è questo.

In soli due minuti e dieci accosta antico e moderno, abitudini quotidiane e tradizioni tramandate, smartphone e lavoro a maglia. Giovani e anziani, venditori ambulanti e corse spensierate nei vigneti (che caratterizzano la coltura del territorio).

Il video, diventato subito virale sul web grazie all’efficacia racchiusa in un breve lasso temporale, è stato realizzato dall’associazione culturale locale ‘A Finestra, presieduta da Marilena Russo, che ha aderito al progetto di democrazia partecipata del Comune, guidato dal commissario straordinario Concettina Nicosia.



Realizzato, quindi, con i fondi della democrazia partecipata, rivede i concetti tipici del linguaggio dei social network quali stories, like, note vocali, share. Dimostrando come nel paese (e quindi nei paesi) tutto ciò già esisteva prima dell’avvento di Facebook, Instagram o Whatsapp.
E come tutto questo resiste ancora, accostandosi appunto alle nuove tecnologie della comunicazione.

Perché sono i rapporti reali offline la vera essenza “social”. E forse, dopo un anno trascorso tra restrizioni e lockdown, oggi più che mai si avverte l’esigenza di salvaguardare quei rapporti, ormai relegati troppo spesso agli schermi di cellulari o tablet.

Eppure, basta tornare in strada per rivivere veramente in maniera social. “Quando condividiamo qualcosa – dice infatti la voce narrante del video – lo facciamo guardandoci negli occhi”. Il video è quindi un invito a soffermarsi nel paese, per rivivere quei contatti ormai perduti, recuperarli e magari crearne di nuovi.

Quale migliore messaggio promozionale, per il rilancio del proprio paese?

Il soggetto del clip è a firma di Sofia Muscato, mentre la regia è stata curata da Giuseppe Sangiorgi. Insieme, Muscato e Sangiorgi hanno creato la sceneggiatura. Le riprese, la fotografia e il montaggio sono di Lino Costa mentre assistente e tecnico delle riprese aeree è Giuseppe Cappellino.

«Un ringraziamento particolare va al Commissario straordinario – dice Marilena Russo – per la disponibilità dimostrata nei nostri confronti e verso il nostro progetto».
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

VIDEO RECENTI