CORONAVIRUS

HomeMagazineSocietàAttualità

Per ora niente "abbanniate" a Palermo: chiusi i mercati rionali e limitati quelli storici

Chiusi i mercati rionali e fortemente limitati i mercati storici, stop al mercato ortofrutticolo e a quello ittico in attesa di un piano per il contingentamento degli accessi

Alessia Rotolo
Giornalista
  • 13 marzo 2020

Il mercato di Ballarò a Palermo

I mercati rionali in tutta Italia sono stati vietati dall'ultimo decreto del governo (dpcm dell'11 marzo 2020) perché non si può regolare l'afflusso delle persone e quindi non si possono evitare gli assambramenti.

L'attività del mercato ittico è sospesa da sabato 14 marzo mentre quella del mercato ortofrutticolo da lunedì 16 marzo, per consentire in pochi giorni di organizzare un piano per il contingentamento degli accessi e per prevenire assembramenti all'interno. È quando deciso al termine della giornata di oggi (13 marzo, ndr) e dopo diverse verifiche ed interlocuzioni con i concessionari e con tutte le istituzioni interessate.

Dopo l'ultimo decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (dpcm dell'11 marzo 2020) stretta anche sui mercati storici, che rimangono aperti ma senza i tipici banchi, stamane operazione interforze che ha visto impegnati Polizia Municipale, Polizia di Stato e Carabinieri. Fino al 3 aprile i banchi sono vietati, nei tre mercati storici saranno aperte solo le botteghe.



«Chi viola il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri per il contrasto al Coronavirus - dice il sindaco Orlando - non soltanto da un reato penale, ma soprattutto attenta alla salute pubblica, prima di tutto a quella propria e delle persone vicine. Non vorremmo ricorrere a mezzi estremi e confidiamo nella collaborazione dei cittadini e dei commercianti, ma deve essere chiaro che non si possono tollerare comportamenti pericolosi per tutti. Comprendo le difficoltà di chi è costretto a interrompere le attività, ma la salute viene prima di tutto e confidiamo nel fatto che il Governo nazionale, col sostegno dell'Europa, troverà gli strumenti necessari per sostenere l'economia e il reddito delle famiglie».

Tutte le informazioni ufficiali sono diramate dal canale Telegram del sito web della Protezione Civile di Palermo attraverso cui saranno diffuse notizie sulla situazione e sui provvedimenti adottati.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI