PARCHI

HomeMagazineTerritorioAttualità

Ville e giardini comunali, via libera per tutti: a Palermo si può entrare senza prenotazione

A partire da oggi è possibile accedere alle ville e ai giardini comunali senza prenotazione online, rispettando il limite massimo di capienza per ciascun sito

Balarm
La redazione
  • 12 giugno 2020

Villa Trabia a Palermo

Ville e giardini comunali, c'è il via libera per tutti a Palermo. Dopo la riapertura dello scorso 4 maggio con ingressi contingentati, fasce orarie e turnazioni, adesso in città cambiano di nuovo le regole e si allentanto del tutto le restrizioni.

A partire da lunedì 15 è possibile accedere alle ville e ai giardini comunali senza prenotazione on line, rispettando tuttavia il limite massimo di capienza individuato per ciascun sito al fine di mantenere le distanze ed evitare assembramenti.

Lo ha deciso il sindaco Leoluca Orlando, insieme all'assessore Sergio Marino, verificato che dall'inizio della stagione balneare vi è stato un numero decrescente di prenotazioni.

In ogni caso, i custodi che vigileranno agli ingressi, se dovessero verificarsi situazioni di affollamento, saranno autorizzati a vietare ulteriori accessi.

Per il sindaco, "dopo alcune settimane durante le quali si è voluto dare la priorità ai bambini, alle bambine e alle persone con disabilità, vi sono oggi le condizioni per il libero accesso, purché tutti in modo responsabile si attengano alla prescrizioni precauzionali contro il contagio".



Novità anche per i nostri amici a 4 zampe. Tornano infatti fruibili le aree di sbambatura cani sia a Villa Trabia (sempre con ingresso libero nel pomeriggio) sia al Parco Uditore.

«Come disposto per tutte le aree verdi pubbliche recintate della città, anche la più grande area sgambamento cani gratuita di Palermo torna di nuovo fruibile nella fascia pomeridiana - si legge sulla pagina Facebook del Parco Uditore -. Ingresso libero per cani e accompagnatori tutti i pomeriggi, dal lunedì al venerdì, dalle 16.00 alle 20.00.

Avremo bisogno di tutta la collaborazione possibile da parte dei fruitori dell'area. Distanze fisiche di sicurezza, mascherina a portata di mano e tanto buon senso da parte di tutti, ci aiuteranno a tornare presto alla completa fruizione dell'area - aggiungono -. Sono stati mesi difficili, fatti di rinunce e sacrifici, di regole severe e di precauzioni mai troppo prudenti. Nel rispetto di tutti, anche di chi purtroppo è stato toccato dal dolore provocato dal virus, dobbiamo ripartire con estrema prudenza. Siamo certi di poter contare sulla vostra collaborazione».

ARTICOLI RECENTI