MUSICA

HomeMagazineCultura

"Casa tua": una ballata d'amore e insicurezza per il debutto degli Agnello

Gli Agnello approdano sulla scena musicale palermitana con "Casa tua", il singolo che affronta con delicatezza il tema dell'infedeltà

Noemi Bellomare
Collaboratrice di Balarm
  • 28 giugno 2017

Una ballata d'amore in un salotto oscuro e illuminato solo dal neon televisivo: è "Casa tua", il singolo di debutto degli Agnello, il progetto cantautorale nato a Palermo nel 2016 per merito di Manfredi Agnello (voce e chitarra ritmica), Luca La Duca (lead guitar), Andrea Chentrens (batteria) e Francesco Cardullo (basso).

"Casa tua", registrato e mixato da Indigo, studio a palazzo Lampedusa, sotto la direzione artistica di Donato Di Trapani e Carlo Miles Prestia, affronta teneramente e quasi ingenuamente il tema dell’infedeltà.

Con un sound e un andamento sospeso fra gli anni Sessanta della canzone italiana e l'indie contemporaneo nostrano, il brano è ritmato da una chitarra che richiama i Diaframma di Federico Fiumani e il chorus di Mac Demarco, insieme a un sassofono che lo colora di romanticismo da "Amore Disperato".

Il video è stato realizzato dai ragazzi dell'Undo Video Lab ed è ispirato all'estetica Iynchiana di Twin Peaks. Il set del videoclip richiama il finale de "La classe operaia va in paradiso" di Elio Petri.

articoli recenti