PRESEPI

HomeEventiPresepi

A Cinisi lo storico "Presepe Semovente" di Giacomo Randazzo: quando (e come) visitarlo

  • Palazzo dei Benedettini - Cinisi (Pa)
  • Dal 5 dicembre 2021 al 23 gennaio 2022 (evento concluso)
  • Consulta il programma
  • Gratuito (ingresso su prenotazione)
  • Prenotazione obbligatoria al numero 349 6331968
Balarm
La redazione

Il "Presepe Semovente" di Giacomo Randazzo

In occasione delle festività arriva il "Presepe Semovente" di Giacomo Randazzo, dal 5 dicembre 2021 al 23 gennaio 2022 (fino al 6 gennaio gli orari sono: feriali dalle 17.00 alle 20.00, festivi dalle 16.30 alle 20.30. Dal 7 al 23 gennaio, l'apertura avviene solo sabato e domenica dalle 16.30 alle 20.00), presso palazzo dei Benedettini a Cinisi.

E’ un’esposizione, in miniatura, di grande rilevanza storico-culturale e antropologica, simbolo dell’identità siciliana, nella quale la magica atmosfera del Natale è in perfetta armonia con la rappresentazione dei mestieri, delle arti e delle tradizioni siciliane, tipiche della civiltà contadina, pastorizia e artigianale del secondo dopoguerra, oggi in gran parte desuete.

E’ realizzata in miniatura con materiali reali (tufo, pietra, ceramica, legno, ferro) a partire da una ricerca meticolosa e da uno studio approfondito della storia della tradizione siciliana. 

I personaggi, attraverso dei meccanismi curati nei minimi particolari, riproducono i movimenti tipici dei diversi mestieri che si rappresentano: il fabbro, il falegname, il calzolaio, la ricamatrice e la filatrice, la senia, il mulino, il vasaio, i muratori, i piaggiatori d’uva, il macinatore di grano, i carretti siciliani, il ricottaio, il forno, il tornio, la lavandaia, e lo spettacolo dei pupi siciliani.



In questo contesto storico si inserisce l'evento della Natività. Ciò avviene senza troppo clamore, in una stalla appena fuori dall'abitato, quasi a voler rafforzare l'idea che l'importanza e la grandezza del Natale è insito nello stesso modello di vita della povera e umile gente, fondata sui valori dell’onestà e della solidarietà. 

La Natività è realizzata in movimento con la Madonna che culla instancabilmente Gesù bambino.

Nel centro troviamo la Chiesa nella quale vengono riprodotti elementi (colonne, marmo, affreschi, altare) delle varie chiese di Cinisi , la sagrestia e il campanaro che suona le campane.

Caratteristici del presepe semovente sono gli usi e i costumi della tradizione siciliana: l’allevamento della vacca cinisara e la produzione della ricotta e del formaggio, i carretti siciliani, i muri a secco e i bevai, la mensa di San Giuseppe e le maschere del Carnevale, i cibi tipici della cucina siciliana quali la cassata, i cannoli, l’estratto di pomodoro e il pomodoro secco, le arancine, le panelle, la frutta martorana e fichi d’india, l’abbigliamento siciliano con coppole e gilet, gli attrezzi artigianali e contadini; la raccolta dei limoni e delle olive, la vendemmia e infine lo spettacolo dell’opera dei pupi.
Se vuoi essere informato su altri eventi come questo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

COSA C'È DA FARE