MUSICA & DANZA

HomeEventiMusica & Danza

Arie e ouverture incantano Palermo e Taormina: il Gran Gala lirico dell'Orchestra Sinfonica Siciliana

  • Teatro Antico di Taormina - Taormina (Me)
  • Piazza Ruggiero Settimo - Palermo
  • Sabato 26 giugno (Taormina), domenica 27 giugno (Palermo) (evento concluso)
  • 21.30 (Taormina), 21.00 (Palermo)
  • Taormina: da 11,50 euro a 16,50 euro. Palermo: 10 euro (intero), 5 euro (ridotto)
  • Taormina: biglietti acquistabili al Boxoffice e nei punti vendita di Catania. Palermo: biglietti acquistabili online o al botteghino Politeama di piazza Ruggiero Settimo (dalle 9.00 alle 13.00). Info al numero 091 6072532/533 o biglietteria@orchestrasinfonicasiciliana.it
Balarm
La redazione

Daniela Schillaci, soprano

Arie, duetti e ouverture celebri sono le protagoniste del Gran Gala lirico "Voci di Sicilia" offerto dall’Orchestra Sinfonica Siciliana di Palermo.

Due appuntamenti in programma per sabato 26 giugno al Teatro Antico di Taormina e domenica 27 giugno a Palermo (in piazza Ruggiero Settimo). 

Il maestro Simon Krečič dirige l'Orchestra e gli artisti: Daniela Schillaci (soprano), Marianna Pizzolato (mezzo soprano), Antonino Siragusa (tenore) e Nicola Alaimo (baritono). 

Un concerto lirico aperto dalla famosissima sinfonia del Barbiere di Siviglia, opera di cui non si conosce con precisione in quanto tempo Rossini ne abbia composto la partitura, cioè se in 13 giorni, secondo quanto affermato da uno dei suoi biografi, Stendhal, sulla base di una dichiarazione in tal senso dello stesso compositore, oppure se in un tempo più lungo.

Non ha bisogno di presentazione "L’elisir d’amore", opera composta da Donizetti in appena 14 giorni su un libretto che Felice Romani aveva tratto da Le Philtre di Scribe e che fu rappresentata per la prima volta il 12 maggio 1832 al Teatro della Cannobiana di Milano.



Tra le sinfonie verdiane quella dei Vespri siciliani è una delle più famose, amate dal pubblico ed eseguite con maggiore frequenza, nonostante il compositore di Busseto fosse stato sempre un convinto assertore della priorità del canto e dell’espressione vocale sulla musica strumentale.

Il concerto è concluso da tre brani, tratti dal Rigoletto, opera composta da Verdi su libretto di Francesco Maria Piave e rappresentata per la prima volta l’11 marzo 1851 al Teatro La Fenice di Venezia. 

Di seguito il programma del concerto.

Gioacchino Rossini
Il Barbiere di Siviglia, sinfonia
Tancredi “Di tanti palpiti”  (Marianna Pizzolato) 
Il Barbiere di Siviglia “Largo al factotum” (Nicola Alaimo)

Gaetano Donizetti
L’elisir d'amore “Una furtiva lagrima” (Antonino Siragusa) 

Gioacchino Rossini
L'Italiana in Algeri “Cruda sorte” (Marianna Pizzolato)

Gaetano Donizetti
L’elisir d'amor “Voglio dire” (Antonino Siragusa, Nicola Alaimo)

Giuseppe Verdi
I vespri siciliani, sinfonia
I vespri siciliani “Mercè, dilette amiche” (Daniela Schillaci) 

Giacomo Puccini
Manon Lescaut, intermezzo sinfonico

Jacques Offenbach
Les contes d'Hoffmann “Barcarolle: Belle nuit” (Daniela Schillaci, Marianna Pizzolato)

Giuseppe Verdi
Aida, ballabile 
Macbeth “Nel dì della vittoria” (Daniela Schillaci)
Rigoletto “La donna è mobile” (Antonino Siragusa) 
Rigoletto “Cortigiani, vil razza dannata” (Nicola Alaimo) 
Rigoletto, quartetto atto III “Bella figlia dell’amore” (Daniela Schillaci, Marianna Pizzolato, Antonino Siragusa, Nicola Alaimo).
Se vuoi essere informato su altri eventi come questo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

COSA C'È DA FARE