ITINERARI & VISITE

HomeEventiItinerari & Visite

Bellissima, leggendaria e si può salire a bordo: la Amerigo Vespucci arriva a Catania

  • Porto di Catania - Catania
  • Dal 13 al 20 giugno 2019 (evento concluso)
  • Giovedì e venerdì dalle 15.30 alle 20.30, sabato dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 20.30.
  • Ingresso gratuito
Balarm
La redazione

La poppa della Amerigo Vespucci varata nel 1931

Grande attesa al porto di Catania per l'arrivo della "Nave più bella del mondo": la Amerigo Vespucci, il veliero più antico della Marina Militare italiana (è stata varata alla fine di febbraio del 1931), attracca sulle coste etnee dal 13 al 16 giugno.

La nave scuola sosta a Catania dopo un’assenza di 9 anni ed è aperta alle visite giovedì e venerdì dalle 15.30 alle 20.30 e sabato dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 20.30.

La nave, dopo la consueta sosta lavori invernale finalizzata alla manutenzione e al miglioramento generale delle strutture e dopo la sosta a Taranto, impegnata per le celebrazioni della "Giornata della Marina", riprende a navigare per condurre la prima fase della Campagna d’istruzione 2019.

Dopo la sosta a Catania, l’Amerigo Vespucci fa rotta verso Cagliari con la prospettiva di tornare alla fine del mese a Livorno, dove salgono a bordo gli allievi della 1ª Classe dell’Accademia Navale per dare inizio alla Campagna d’Istruzione.

Quest’anno i cadetti durante i tre mesi circa di navigazione hanno la possibilità di veleggiare dall’Oceano Atlantico e Nord Europa fino al Mar Baltico.

Un'occasione imperdibile per gli amanti delle imbarcazioni storiche ma anche per i semplici curiosi, che potranno ammirare da vicino la nave-scuola di base a La Spezia, utilizzata ogni anno per la formazione e l'addestramento degli Allievi Ufficiali dell'Accademia Navale.

La Vespucci è aturalmente, accompagnata dal comandante del veliero, il Capitano di Vascello Stefano Costantino che il 13 giugno alle 11 tiene una conferenza stampa a bordo per presentare lo storico scafo e per farne conoscere le attività.

Non è la prima volta che la "nave più bella del mondo", come la definirono negli anni Sessanta i marines della portaerei americana Uss Independence che la incrociarono nelle acque del Mediterraneo, approda in Sicilia.

Nel 2018 è rimasta ormeggiata alla banchina Vittorio Veneto del porto di Palermo per tre giorni con tanto di visite a bordo.

Nel 2016, infatti, era stata ospitata nei porti di Messina e poi di Trapani, in occasione della campagna celebrativa organizzata per l'85esimo anniversario del varo (22 febbraio 1931).

Ecco qualche informazione "tecnica": la Amerigo Vespucci fu progettata e costruita a partire dal 1930 nei Regi Cantieri Navali di Castellammare di Stabia, in provincia di Napoli insieme alla gemella Cristoforo Colombo (di dimensioni più ridotte), su esempio del veliero Monarca, nave ammiraglia della Real Marina del Regno delle Due Sicilie.

È una nave a vela con motore lunga 101 metri, come si usa dire nel gergo marinaresco "armata a nave", dunque con tre alberi verticali dotati di pennoni e vele quadre.

E ancora la parte anteriore, ovvero la prua, è decorata da una polena bronzea che raffigura l'esploratore del quale porta il nome e da fregi in legno ricoperti di oro zecchino.

eventi consigliati