FESTIVAL E RASSEGNE

HomeEventiFestival E Rassegne

"Gelato & Pizza Village" a Palermo: cinque giorni di sapori, musica e spettacoli a Villa Tasca

  • Parco Villa Tasca - Palermo
  • Dal 21 al 25 luglio 2021 (evento concluso)
  • Dalle 17.00 alle 24.00
  • 10 euro (spettacoli + due degustazioni di pizza e gelato)
A Palermo è tutto pronto per una grande festa dedicata a due eccellenze della produzione italiana: il suggestivo Parco di Villa Tasca ospita la seconda edizione del "Gelato & Pizza Village", con un fitto calendario di iniziative e scorpacciate. 

Il "Village" intende offrire ai siciliani e ai turisti, da mercoledì 21 a domenica 25 luglio, un’occasione per stare insieme, in famiglia o con gli amici. Per cinque giorni, infatti, il Parco resterà aperto dalle 17.00 alle 24.00 e fornirà numerosi spettacoli a supporto di due eccellenze della cucina siciliana: la pizza e il gelato.

Nella prima parte di ogni serata ci sarà spazio per il divertimento dei più piccoli (e non solo) con la giocoleria di Monsieur Barnaba, le bolle di sapone di Agata Leale, la magia di Salvo Lo Gerfo e l’equilibrismo di Jonathan Marquis.

INel corso della manifestazione i due momenti clou saranno dedicati alla cultura del gelato e della pizza. Mercoledì 21 luglio, proprio nel giorno dell’inaugurazione, si svolge la seconda edizione del concorso per pizzaioli professionisti "Mediterranean Pizza Award". Sabato invece tocca al gelato, con la seconda edizione del concorso "Palermo Capitale del Gelato d’Autore".

Un modo per dare risalto alla competenza e all’estro dei professionisti palermitani che hanno fatto di questi due prodotti così apprezzati a tavola un fiore all’occhiello della gastronomia cittadina.

Cinque serate di gusto, ma non solo: sul palco del Village si alternano musicisti e comici siciliani con spettacoli rigorosamente gratuiti: da Stefano Piazza e la sua band a Sasà Salvaggio, dall'inossidabile duo Toti & Totino a Massimo Minutella che porrà l’ultimo sigillo alla festa con la sua Lab Orchestra (leggi il programma completo). 

COSA C'È DA FARE