MOSTRE D'ARTE

HomeEventiMostre D'arte

"La grande cuvèe": a Palermo 6 artisti siciliani in mostra in una collettiva pittorica

  • IMQ Immobiliare - Palermo
  • Dal 26 novembre al 23 dicembre 2021
  • Dalle 16.00 alle 19.00 (dal lunedì al venerdì)
  • Gratuito (ingresso su prenotazione)
  • Info e prenotazioni al numero 371 5729045 o alla mail panormitania@gmail.com
Balarm
La redazione

"Loving Palermo" di Eugenia Affronti

La collettiva pittorica dal titolo "La grande cuvèe", a cura di Margherita Musso, si prepara alla sua esposizione presso l'agenzia IMQ a Palermo che rimane aperta al pubblico (solo su appuntamento) dal 26 novembre al 23 dicembre (dal lunedì al venerdì), dalle ore 16.00 alle 19.00.

La mostra riunisce 18 opere recenti di 6 artisti tutti siciliani di nascita e/o d’adozione: Eugenia Affronti, Ilaria Caputo, Pascal Catherine, Roberto Fontana, Maria Grazia Sessa (in arte Emmegi) e Tiziana Viola-Massa.

Ciascuno con 3 opere, contraddistinte ognuna da una particolarissima cifra stilistica, questi artisti hanno deciso di brindare al Natale che, quest’anno, dopo 2 anni di pandemia,
si può tornare a festeggiare senza troppe restrizioni.

Nello specifico, questa esposizione prende il titolo di "La grande cuvèee", perché così come la cuvèe è un assemblaggio di vini diversi, ottenuti da vitigni facenti parte di vari vigneti, questa mostra riunisce artisti che, per stile, tecnica e addirittura supporto sono diversissimi tra loro.



In questa collettiva, però, ogni artista è un varietà d’uva dei colori della tavolozza e, ogni vitigno, con la sua pennellata ora fruttata, ora speziata o floreale, ha reso alquanto originale l’assemblaggio di questa cuvèe, pronta alla degustazione del visitatore.

Ed ecco che questi sei artisti miscelano artisticamente le note dolci di cannolo, ma spinose come la scorza dei fichi d’India di Eugenia Affronti, insieme con il profumo di rosa di Ilaria Caputo o quello inconfondibile di zucca di Pascal Catherine.

E dopo le spolverate di colori delle spezie miste a erbe aromatiche dei paesaggi di Roberto Fontana, come colonna sonora di una degustazione che non è solo gustativa e visiva, ma multisensoriale, ecco che le note del violoncello di Emmegi sembrano ispirare il canto melodioso dei cucù di Tiziana Viola-Massa.
Se vuoi essere informato su altri eventi come questo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

COSA C'È DA FARE